SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La conferenza dei sindaci piceni che è chiamata a esprimersi una seconda volta (dopo il 2 agosto e il voto su Pagliare) sulla localizzazione del nuovo ospedale del Piceno si terrà entro il mese di febbraio. Sul piatto la proposta di De Vecchis e Piunti per un ospedale di 1° livello sulla costa e uno “di Base” ad Ascoli.

Questa la volontà del presidente dell’organo consultivo, il sindaco di Folignano Angelo Flaiani che nell’ultimo mese si è trovato di fronte una serie di ostacoli. Inizialmente fissata per il 22 di gennaio, la riunione saltò per un concomitante convegno sulla crisi idrica indetto dal Ciip. Di qui la seconda convocazione al 7 febbraio ma anche in quell’occasione molti sindaci non erano disponibili per un evento organizzato dall’Anci.

Quindi Flaiani ha riconvocato la conferenza al 21 di gennaio. Ma anche su questa data sono sorti dei problemi visto che stavolta è stato il sindaco di Ascoli Guido Castelli a dare forfait per un impegno a Roma. A questo punto il presidente sentirà tutti gli altri sindaci della Provincia per trovare una quadra e una data definitiva. Si spera.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.