MILANO – Un premio è sempre un premio, se poi viene consegnato in un luogo importante come la Bit di Milano, allora il suo valore aumenta ancor di più. La Banca del Piceno ha consegnato il premio “Talenti e Imprese” all’Associazione Albergatori Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto. Il vice direttore generale vicario della Banca del Piceno Francesco Merletti  ha consegnato il riconoscimento a Valeria Valentini,vice presidente dell’Associazione Albergatori Riviera delle Palme.
“Quest’anno, per la prima volta siamo presenti alla BIT – ha detto il vice direttore generale della Banca del Piceno Francesco Merletti –  insieme ai rappresentati dei Comuni più grandi che gravitano nella nostra zona di competenza (San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno) perché riconosciamo al settore turistico-ricettivo di essere una delle più importanti leve dello sviluppo del nostro territorio. Questa vicinanza e collaborazione con le istituzioni  valorizza ancora di più la nostra mission di essere “banca di comunità”. La vice presidente dell’Associazione Albergatori Riviera delle Palme Valeria Valentini ha detto: “Per la nostra associazione è un riconoscimento molto importante che sottolinea l’attività svolta nel corso degli anni nella promozione del nostro territorio”.
I dati della Banca d’Italia relativi al 2018, che saranno contenuti nel prossimo Focus sull’Economia delle Marche e dell’Abruzzo realizzato dalla Banca del Piceno, hanno evidenziato un aumento della spesa sostenuta dai turisti stranieri che hanno scelto le Marche per trascorrere le proprie vacanze e lo stesso andamento ha interessato il numero dei pernottamenti, mentre è diminuito il numero dei villeggianti proveniente da oltreconfine.
Per quanto riguarda la spesa sostenuta dai turisti stranieri per le vacanze nelle Marche, la spesa da gennaio a settembre è stata pari a 195 mln contro i 166 milioni dell’anno precedente. Analizzando il solo dato relativo al terzo trimestre, che corrisponde al periodo estivo, l’aumento della spesa è stato di circa 22 milioni.
“La maggiore propensione alla spesa dimostrata dai turisti stranieri può essere riconducibile ad una maggiore richiesta di servizi a più alto valore aggiunto – ha detto il vice direttore generale Francesco Merletti – e tali aumenti di spesa da parte dei turisti e l’aumento dei pernottamenti evidenziano comunque la capacità degli operatori delle Marche ad intercettare e a soddisfare le mutate esigenze dei turisti internazionali. Mi preme infine sottolineare l’importante accordo che la nostra azienda di credito ha sottoscritto con l’Università Politecnica delle Marche finalizzato a supportare il progetto di Campus World”.

Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.