GIULIANOVA – Voleva semplicemente fare un gesto cortese ma è stato completamente frainteso e ingiustamente aggredito. E’ terminata con la denuncia  di due giovani venticinquenni, entrambi di Giulianova, la movimentata serata trascorsa fino a tardi in un locale di Teramo con l’apice sotto il parcheggio di un noto supermercato di via De Gasperi.

Alle 4 del 9 febbraio un trentenne, unitamente a due amici, nel riprendere la propria vettura in sosta nel parcheggio coperto, ha notato una ragazza in evidente e precario stato di salute, che aveva anche da poco rimesso.

Il trentenne si è avvicinato per prestarle soccorso ma, nel frattempo, sono sopraggiunti il fidanzato ed un suo amico che non hanno proprio gradito che altri si fossero avvicinati alla ragazza, verosimilmente immaginando che la stesse infastidendo.

E’ stato così che dalle prime ingiurie, i due sono passati alle mani aggredendolo violentemente: in questa fase uno dei due è caduto, rovinando in terra, con conseguente danno ad un ginocchio che aveva operato solo dieci giorni fa.

A nulla è servito l’intervento degli altri presenti per evitare “la scazzottata”, sedata dall’arrivo dei poliziotti, nel frattempo avvisati da una chiamata al 113.

Al Pronto Soccorso sono finiti il trentenne aggredito, con prognosi di venti giorni per contusioni ed ematomi al volto, e il maldestro “aggressore” con prognosi di trenta giorni per aver riportato anche la frattura della tibia.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.634 volte)