SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo e pubblichiamo una nota della Picenambiente SpA.

La PicenAmbiente Spa comunica che nella mattinata del 6 febbraio a si è tenuta la prima udienza al Tar sul ricorso proposto dalla PicenAmbiente Spa per richiedere l’annullamento della Delibera del Comune di San Benedetto del Tronto numero 61/2018, con la quale intende inquadrare la PicenAmbiente come società a “controllo pubblico” ai sensi del Tusp.

Il collegio giudicante ha ritenuto opportuno, stante la complessità della questione da trattarsi, proporre subito alle parti di potersi pronunciare nel merito con una immediata fissazione di udienza, al fine di non emettere in sede cautelare alcun provvedimento; anche perché è la stessa difesa del Comune di San Benedetto del Tronto, che dichiara che la delibera 61/2018 è “una dichiarazione priva di alcun contenuto di volontà provvedimentale… con effetti meramente dichiarativi e privi di valenza costitutiva”.

Pertanto il Presidente del Tar ha fissato a brevissimo, in pieno accordo tra il Comune di San Benedetto del Tronto e la PicenAmbiente, per l’8 maggio 2019 l’udienza per la trattazione nel merito del ricorso.

La società, nel dichiarare al momento la propria soddisfazione per l’esito dell’udienza, ritiene nel interesse proprio e dei propri soci pubblici e privati, che l’udienza a breve nel merito costituisca in assoluto la migliore soluzione per tutti, in modo da chiarire “in diritto” la complessa vicenda, con il giudicato che il Tar pronuncerà in sentenza.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.