SAMB: Roncarolo, Ortenzi, Capleton, Quercia, Carancini, Bugionovo, Cesana, Pebole, Di Eusanio, Catakovic, Quinzi, Correia. Allenatore Daniele Aniello.

ISERNIA: Caresta, Di Nezza, Pofidia, Torreborre, Cupito, Caruso, Melchiorre, Hussin, Adins. Allenatore Antonio Barbuto.

Segui qui le statistiche in tempo reale.

Samb in campo con Ortenzi, Bugionovo, Cesana, Quercia e Pebole. Isernia con Caresta, Porfidia, Torreborre, Cupito, Caruso, Adins.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

PRIMO QUARTO

Parte all’attacco l’Isernia che va ripetutamente al tiro ma con poca precisione. Sblocca, dopo un minuto e mezzo, Bugionovo, con un tiro da 3, poi è Caresta, da posizione laterale, a pareggiare i conti: 3-3 dopo due minuti di gioco. Di nuovo Bugionovo dopo una palla intercettata si invola e deposita in canestro: 5-3 dopo 2 minuti e mezzo di gioco.

Dopo due tiri liberi di Torreborre uno scatenato Bugionovo segna ancora, 7-5 con sette punti di Bugio. Però Isernia ribatte colpo su colpo e Cupito va a segno, 7-7. Però c’è un Bugionovo incontenibile in questo avvio, ancora con una tripla, 10-7, poi risponde Adins, 10-9 a metà primo quarto.

Primo cambio per Isernia: entra Hussin, esce Adins. Arriva intanto un canestro che non sia di Bugio: è Pebole a portare la Samb sul 13-9, +4 e massimo vantaggio fino ad ora. Ma subito risponde Isernia: Cupito realizza e poi ha un tiro libero aggiuntivo, 13-12. Estremo equilibrio in questo avvio.

Arriva anche Ortenzi, per lui una tripla, Samb ancora a +4, ma immancabile arriva la risposta ospite, 16-14. Pebole si è sbloccato e adesso siamo 18-14, ma ancora una volta, nell’alternarsi dei canestri, arriva quello di Isernia poi quello di Quercia e quindi Porfidia: 20-19 a due minuti dalla fine.

Ortenzi adesso torna il cecchino infallibile sui tiri da tre, 23-19. E ancora Porfidia va a canestro dopo un rimbalzo offensivo vinto da Isernia. La Samb intanto arriva al vantaggio massimo, 26-21, grazie ad una tripla di Pebole, vantaggio massimo. Intanto entrano i due nuovi acquisti, Catakovic e D’Eusanio al posto di Bugionovo e Pebole quando mancano 46 secondi.

Adins, rientrato, va a canestro ma gli applausi sono tutti per Luca Quercia, che recupera una palla sotto canestro e si invola centralmente tagliando in due la difesa molisana e infine depositando in canestro senza affanno. Finisce 28-23, con un’alternanza di canestri praticamente perfetta, la differenza la fanno fino ad ora i tiri da tre a favore della Samb e l’ultimo canestro di Quercia, sul filo della sirena, che non ha lasciato ad Isernia la possibilità di rispondere.

SECONDO QUARTO

Si inizia allo stesso modo: prima tripla di Ortenzi, e la Samb va a +8, ma subito risponde Isernia sempre da tre. Poi entra il giovane Correia, ma intanto Ortenzi si segnala per una sistematicità nel tiro da 3. Siamo 34-28, + 6 Samb. Ma i rossoblu in questo secondo quarto approfittano del miglior tasso tecnico della panchina, mentre Isernia sembra un po’ pagare lo sforzo iniziale: così, anche grazie al buon ingresso di Carancini che va anche a canestro, i rossoblu si portano sul 42-27, allungando a +15, massimo vantaggio. Molti gli errori sotto canestro degli ospiti, mentre Bugionovo, rientrato, dirige il gioco alla perfezione, ma anche il suo sostituto D’Eusanio non era stato da meno.

Intanto Isernia accorcia, si va sul 42-31 ma poi Pebole infila una tripla e a 2 minuti e mezzo dalla fine del quarto si è sul 45-31. Torreborre però va a canestro e guadagna un libero: 45-34. Entrato intanto anche Roncarolo, mentre gli ospiti chiedono un altro time out. A due minuti dalla conclusione torna dentro Cesana mentre Isernia è in attacco.

Un po’ contratta la Samb in questo finale di quarto dopo un buonissimo avvio, rossoblu inchiodati da alcuni minuti a 45. Cesana conquista due tiri liberi ma li sbaglia entrambi: questo “45”è quasi una maledizione. Ci pensa il solito Ortenzi e sempre a modo suo, con un tiro da tre punti, per sbloccare i rossoblu a 37 secondi dalla fine. Ed è ancora uno strepitoso Ortenzi che bissa sul filo della sirena con un altro tiro da tre.

SECONDO TEMPO TERZO QUARTO

Ortenzi man of the match almeno fino ad ora. Settimo centro da tre per i suoi 21 punti fin qui realizzati. La Samb va al vantaggio massimo,+17, poi ridotto a +15 e poi +12 per una tripla di Porfidia. Torna a +12 la Samb dopo due liberi di Ortenzi, ma Isernia è tornata in campo con molta concentrazione e adesso riserve la Samb migliore: ci pensa Bugionovo, un altro canestro, punteggio 58-46, +12 a 7 minuti dalla fine.

Oggi è una Samb che nei tiri da tre va veramente bene, ci pensa anche Pebole, alla terza tripla, 61-46, si torna a +15. Chiede il time out Isernia perché la Samb ora sta dilagando dopo il tentativo di reazione di inizio quarto: siamo 66-46 a quasi metà quarto. Falli 4 per Isernia, zero per San Benedetto.

Adins risponde ad Ortenzi con un tiro da tre punti, poi Cesana infila su assist di Luca Quercia, mentre per Isernia è sempre Adins. 68-51 a 4 minuti dalla fine. Ora il break lo chiede Aniello, Isernia fa un parziale di 8-0 e si porta sul 68-56. Margine buono per la Samb ma il basket insegna che non bisogna mai mollare.

E infatti dopo il time out i rossoblu vengono rimessi in campo in maniera ottimale da Aniello, con Ortenzi che realizza la sua ottava tripla. si è sul 74-60 a due secondi dalla fine e finisce così il terzo quarto.

QUARTO QUARTO

Si inizia con Cesana ma risponde subito Isernia. Siamo 78-63 dopo due minuti con il primo fallo commesso su Catakovic. Buono il suo esordio.  C’è anche Miguel Correia, che raccoglie da Ortenzi e sfodera una tripla micidiale da posizione defilata, 83-66. Mancano 7 minuti alla fine. La Samb ora deve iniziare a far correre il tempo e a non concedere nulla in difesa, intanto Catakovic piazza anche lui una bomba al banchetto delle triple rossoblu, si va sull’86 a 68, +18 e risultato quasi messo in ghiaccio quando mancano quasi 6 minuti alla fine.

Rientrano intanto Pebole e Bugionovo, e poi anche Carancini per Cesana. Intanto Torreborre realizza due liberi e riporta relativamente sotto Isernia, 86-70. Ora fallo su Carancini, ne realizza uno su due quando mancano 4:40 alla fine, 87-72. Applausi del pubblico per Catakovic, sostituito da Cesana, davvero un buon esordio per lui.

Ma intanto, dopo un libero di Cesana, il risultato sembra ormai definito, 90-70,+20, vantaggio massimo eguagliato e poi superato con Carancini, 92-70. Cupito va da tre e poi Caresta, +15 Samb a due minuti dalla fine. Ma oggi i cecchini della Samb sono in gran forma, anche Carancini segna da tre e mette in pratica fine al discorso vittoria, con Samb a +18 a meno di due minuti dalla fine, 95-77. Punteggio record stagionale per i rossoblu che rischiano di superare quota 100.

Risultato che viene solo sfiorato, la partita finisce 98-79 con 31 punti di Ortenzi.

Le interviste: coach Daniele Aniello

E la gioia di Ortenzi, 31 punti per lui, intervistato anche da Cesana

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 819 volte)