Foto, nel pezzo e in Gallery, e video di Milena Casciaroli

MOSCIANO SANT’ANGELO – Passano gli anni ma per certi artisti il tempo sembra non passare davvero mai. Max Gazzè dimostra di essere un invidiabile “evergreen”.

Vent’anni fa usciva l’album “La Favola di Adamo ed Eva” e il cantautore romano, per celebrare il successo di questo lavoro musicale, ha organizzato prima un tour europeo e poi italiano, in pochi Club, per rendere un doveroso omaggio al disco e ai suoi brani.

Il 31 gennaio Max Gazzè si è esibito al Pin & Up di Mosciano Sant’Angelo, storico locale situato nel Teramano a pochi passi dal casello autostradale.

Insieme al cantautore, sul palco, i tre storici musicisti del 1999: al pianoforte e alle tastiere c’è Clemente Ferrari, alle chitarre Adriano Viterbini, alle percussioni Cristiano Micalizzi.

Un viaggio nel tempo, e alle origini, dato che negli anni ’90 andava molto di moda esibirsi in piccoli “circoli”. E giustamente, a questo importante appuntamento, c’era il pubblico delle grande occasioni. Nostalgici, nuovi fan e naturalmente i fedelissimi.

Sono stati eseguiti i quattordici brani presenti nello storico album. Il viaggio indietro nel tempo è iniziato con “Vento d’Estate” ed è proseguito con “Come si conviene”, “Raduni Ovali”, “L’origine del mondo”, “Nel verde”, “Due apparecchi cosmici per la trasformazione del cibo”, “Come si conviene”, “Casi ciclici”, “Autoironia”, “Colloquium vitae” e “L’amore pensato”.

Apoteosi con “Cara Valentina” e “La Favola di Adamo ed Eva”, canzoni molto amate dal pubblico. Max Gazzè interagisce e scherza più volte con la gente presente: “Oltre ad essere la stessa band di vent’anni fa, stiamo suonando con gli strumenti dell’epoca quindi non fateci caso se si dovessero rompere durante il concerto”.

Una serata a tutto rock e psichedelia, musica con la M maiuscola con tutto rispetto per la Trap e l’Indie, generi molto in voga nella società attuale. L’armonia fra Max Gazzè e i suoi musicisti sul palco è palese. Bastano pochi cenni e sguardi per capirsi e dare vita ad un concerto carico di energia.

Non manca l’immancabile “bis” con la band che torna sul palco, richiamata a gran voce dal pubblico, per eseguire “Una musica può fare”, altro pezzo storico e molto apprezzato.

A fine concerto applausi e ringraziamenti ad ogni membro del gruppo. Max Gazzè non si sottrae alla platea e concede strette di mano, selfie e qualche battuta prima di abbandonare il palco.

Il ventesimo compleanno dell’album “La Favola di Adamo ed Eva” prosegue a Mosciano Sant’Angelo, al Pin & Up, stasera e domani, primo e 2 febbraio, dalle 21.

Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di Max Gazzè ma anche della musica in generale.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.