SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Casa famiglia “Santa Gemma Galgani”, istituzione da sempre nel cuore dei sambenedettesi, ha ricevuto un prezioso dono da coloro che hanno proprio il cuore al centro della loro attività professionale.

Nei giorni scorsi, infatti, l’istituto del Paese alto che accoglie minori non accompagnati  ha ricevuto la visita di una rappresentanza di “Doors to Ballon”, gruppo musicale composto in gran parte da medici cardiologi che operano nelle strutture sanitarie dell’Emilia Romagna e che si esibiscono con lo scopo di raccogliere fondi per progetti di solidarietà. Tra questi medici c’è il sambenedettese Andrea Santarelli, cardiologo dell’Ospedale degli Infermi di Rimini. E proprio il dottor Santarelli, con altri colleghi nonché musicisti e membri dell’associazione, approfittando di un concerto del gruppo svoltosi in un locale di San Benedetto nello scorso week end ha fatto visita all’Istituto Santa Gemma per consegnare un defibrillatore acquistato proprio col ricavato dell’attività concertistica.

Hanno accolto il dottor Santarelli e i suoi colleghi la direttrice di Santa Gemma Rosanna Viviani della cooperativa Ama Aquilone che, insieme alla cooperativa sociale Santa Gemma, gestisce l’istituto, il presidente del Consiglio di amministrazione della cooperativa Santa Gemma Fabrizio Buratti e il consigliere Leonardo Collina.

Presente anche l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri che, a nome dell’Amministrazione comunale, ha sentitamente ringraziato il dottor Santarelli e tutto il gruppo per aver pensato ancora una volta a San Benedetto per concretizzare il loro impegno solidale. Lo scorso anno, infatti, “Doors to Ballon” donò delle strumentazioni da laboratorio alla scuola di Arquata del Tronto temporaneamente ospitata nei locali di via Ulpiani a San Benedetto.

E’ volontà delle cooperative Ama Aquilone e Santa Gemma far addestrare adeguatamente il personale in servizio al corretto utilizzo del defibrillatore.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.