PEGORIN 6.5 Chiamato all’intervento soltanto in occasione del gol di Jefferson, sembrava aver recuperato la palla sulla linea senza apprensione ma l’arbitro invece ha deciso che fosse gol. Compie un doppio miracolo poi soprattutto su Seck, coi piedi.

BIONDI 6 A lui tocca la marcatura ravvicinata di Perna. Non commette errori particolari.

ZAFFAGNINI 6 Jefferson è uno spilungone da tenere s0tt’occhio. Gli lascia un solo colpo di testa, che l’attaccante invia sul secondo palo. Poi arriva Pegorin e rinvia la palla ma per l’arbitro ha superato la linea, nell’incredulità generale.

MICELI 7 Un errore in appoggio poco dopo lo svantaggio rischia di compromettere il cammino della Samb. Sfiora il pari con un tiro al volo di destro respinto da Leoni. Poi pareggia da attaccante di rapina a seguito di una mischia in area. Sfiora il raddoppio un minuto dopo. Espulso nel finale ma davvero l’arbitro questa volta se l’è inventata.

ILARI 5,5 Dalle sue parti transita di sovente Pinto, capitano del Giana e forse elemento più tecnico degli ospiti, che talvolta lo mette in difficoltà coi suoi tagli improvvisi. Commette molti errori in appoggio, nel finale va a fare l’attaccante in coppia con Stanco.

ROCCHI 6 Schierato a sorpresa quale vertice basso e centrale del trio di centrocampisti. Tocca molti palloni e accorcia il pressing anche se sbaglia qualche appoggio di troppo. Cala nei primi minuti della ripresa e viene sostituito.

SIGNORI 5,5 Primo tempo sotto tono per le sue qualità. Anche nella ripresa fatica ad alzare il ritmo come ci eravamo abituati a vedergli fare prima di Natale. Spreca qualche appoggio.

RAPISARDA 6 A sinistra fa fatica rispetto a quello che siamo abituati a vedergli fare sull’altra fascia. Cambia tutto quando va sulla destra, dove diventa l’uomo in più.

CELJAK 6 Più quantità che qualità nel primo tempo. Non riesce a sfondare sulla destra.

CALDERINI 5,5 Colpisce una traversa in avvio su un traversone dalla destra. Non riesce però quasi mai ad innestare la sua qualità nel dribbling sulla fascia. Non incide nel finale, spostato a destra, eppure avrebbe potuto essere utilissimo.

RUSSOTTO 6 Cerca di trovare il pertugio nella difesa ospite ma il suo è un primo tempo di grande sacrificio. Nella ripresa costringe al doppio giallo Rocchi e quindi mette la Samb in superiorità numerica.  Spreca anche molte opportunità che un giocatore delle sue qualità deve riuscire a far fruttare.

STANCO 6 Un suo destro al volo sembra indirizzato a finire nella retre ma Leoni compie una prodezza davvero rara e devia in angolo. Spreca un invitante assist di Di Massimo a due metri dalla porta.

CACCETTA 6 Entra per il 4-2-1-3 finale. Il suo compito è quello di dare ordine, qualche volta è troppo lento però nell’impostare il gioco.

DI MASSIMO 6,5 Entra subito bene e serve un traversone perfetto per Stanco.

D’IGNAZIO 6 Esordio con la Samb. Un suo tiro viene respinto sulla linea da un difensore.

 

ROSELLI 6 Ancora un tempo totalmente regalato, stavolta probabilmente per l’idea che la partita sia recuperabile sempre nella ripresa. Cosìì i suoi ragazzi non forzano e si sente la mancanza di una punta. Poi arriva un errore difensivo e l’arbitro Cipriani decide di regalare un gol agli ospiti e tutto si complica. Troppo temp0 con Rapisarda sulla sinistra, la gara cambia quando Stanco va a centro dell’attacco e ci si schiera nuovamente col tridente. Le occasioni a quel punto fioccano, la Giana resta in 10 e alla fine, nonostante l’ennesima rimonta, resta il rammarico di una sfida che vede due punti persi sia per alcune dubbie decisioni arbitrali ma anche per la troppa sufficienza mostrata fino al vantaggio ospite.

CIPRIANI 5 Il gol di Jefferson è un gol di “n.n.”, nessuno sembra averla vista dentro tranne l’arbitro. Anche l’espulsione di Miceli sembra gratuita.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.