Con l’autore collaborano Gian Marco Marconi, Pier Paolo Flammini e Leonardo delle Noci

MARTINSICURO – Paura al confine tra Marche e Abruzzo per un vasto incendio.

Poco prima delle 13 del 24 gennaio un capannone di un’impresa edile ha preso fuoco per cause ancora da chiarire a Martinsicuro. Sul luogo camionette dei pompieri provenienti da San Benedetto, Nereto ma probabilmente anche da Ascoli e Teramo data la situazione.

Qui un filmato dell’incendio

Una folta nube si è innalzata a causa del rogo. Secondo alcune testimonianze ci sarebbe stata un’esplosione. 

Qui un filmato dell’incendio

AGGIORNAMENTO ORE 13.30 Due squadre di Vigili del Fuoco dei Comandi di Teramo ed Ascoli Piceno, con dodici uomini, due autopompe e due autobotti, stanno effettuando un intervento nel comune di Martinsicuro, sulla strada statale 16, al chilometro 393, a seguito di un incendio che sta interessando l’intero capannone della Ditta Edilizia Tommolini.

Qui un video dell’incendio

I Vigili del Fuoco stanno operando per spegnere un violento incendio, che sta coinvolgendo un’ampia pozione del capannone, dove sono depositati materiale combustibile per uso edilizio di varia natura. Al momento i pompieri impegnati nelle operazioni di spegnimento stanno cercando di controllare l’incendio, che sviluppa fiamme alte e una colonna di fumo scuro visibile da notevole distanza. Dal Comando dei vigili del fuoco di Ascoli Piceno sta giungendo sul posto anche un’autobotte da 15 mila litri di acqua per rifornire le autopompe impegnate nello spegnimento. La sala operativa 115 ha richiesto l’invio sul posto anche del personale dell’Arta di Teramo, per gli accertamenti legati alla problematica relativa all’inquinamento ambientale. Seguiranno altri aggiornamenti.

Qui un filmato dell’incendio

AGGIORNAMENTO ORE 21 L’Arta ha compiuto le prime analisi relative all’inquinamento ambientale e domani, 25 gennaio, ne seguiranno altre. Il sindaco Massimo Vagnoni sta per firmare un’ordinanza in cui, per precauzione, invita a tenere ancora per le prossime ore porte e finestre chiuse e vieta il consumo di verdure a foglia larga.

AGGIORNAMENTO 25 GENNAIO ORE 7 Il sindaco di Martinsicuro Massimo Vagnoni ha firmato l’ordinanza con cui si dispongono alcune misure da adottare in via precauzionale, considerato che sono in corso accertamenti da parte di Vigili del Fuoco, Arta e servizi Asl competenti. I residenti entro un raggio di un chilometro dall’area del capannone dovranno mantenere chiuse porte e finestre di abitazioni e attività commerciali, industriali e di servizi, nonché gli impianti di areazione forzata. C’è il divieto, in attesa di acquisire le rilevazioni, di raccolta e consumo di verdura a foglia e di foraggio per animali. Il Servizio Veterinario Igiene e Alimenti di Origine Animale della Asl di Teramo dovrà effettuare con urgenza un sopralluogo negli stabilimenti di produzione di alimenti di origine animale nel raggio sopra indicato e comunicarne all’Ente l’esito. L’ordinanza avrà validità fino alla comunicazione degli esiti delle analisi.

Qui un filmato dell’incendio


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.