SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Bollettino Ufficiale Municipale, meglio conosciuto come B.u.m, continuerà ad arrivare nelle case di tutti i sambenedettesi. Dopo che vi erano stati incontri dei capogruppi consiliari e della Giunta, tra settembre e novembre 2018, che avevano prospettato un progetto di transizione al digitale, successivamente si è deciso che l’attuale servizio di distribuzione del mensile a tutte le famiglie resta preferibile.

A tal proposito sarà necessaria una nuova gara di appalto del servizio per coprire il periodo luglio 2019 – dicembre 2021, in modo da lasciar valutare alla prossima Amministrazione la necessità di proseguire il servizio.

A tal proposito la stima del costo del contratto per la stampa, distribuzione e per il fatturato pubblicitario è di 58 mila euro annui più Iva (per un totale di 145 mila euro fino a dicembre 2021). Nella determina firmata dalla dirigente per le Politiche Sociali e Sviluppo Strategico Catia Talamonti si legge che “il percorso di gara che si intende avviare costituisce una novità rispetto agli appalti affidati negli anni precedenti” poiché si intende “intraprendere una consultazione preliminare del mercato, ai sensi dell’articolo 66 del Codice dei Contratti prima di avviare la successiva fase di affidamento dei servizi”.

L’obiettivo è quello di ricevere, da parte degli operatori economici presenti nel mercato di riferimento, informazioni, osservazioni e suggerimenti che garantiscano la migliore progettazione della successiva fase negoziale e di disporre l’avvio di consultazioni preliminari del mercato.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.