Leggi qui la diretta della discussione sugli altri punti all’ordine del giorno e guarda il video integrale

GROTTAMMARE – Nell’ultimo Consiglio Comunale di Grottammare, oltre al bilancio del Ciip Spa e del tema della crisi idrica e dell’ubicazione della nuova Farmacia Comunale pubblica, che sarà ubicata in via della Pace, in zona Valtesino, l’assise ha anche approvato la modifica del Regolamento Comunale per la concessione in uso a terzi dei teatri comunali e l’istituzione del Registro della Bigenitorialità.

Nel primo caso, si tratta di modifiche e integrazioni al documento necessarie a recepire le nuove necessità collegate all’utilizzo dei teatri da parte di altri enti o da privati. Il documento aggiornato a distanza di 10 anni dalla prima approvazione contiene un elenco più dettagliato dei soggetti ammissibili e dei relativi requisiti; la ridefinizione delle procedure di concessione e una nuova articolazione delle agevolazioni relative ai rimborsi spese richiesti, variabili oltre che in relazione ai soggetti richiedenti, anche in base al tempo di utilizzo. Clicca qui per leggere il regolamento: Nuovo regolamento teatri

Con l’approvazione successiva, relativa all’istituzione del Registro della bigenitorialità e alle modalità della sua tenuta, il Comune di Grottammare garantirà pari livello di comunicazione a tutti e due i genitori di un minore, a prescindere dal rapporto di coppia, affinché possano svolgere entrambi la responsabilità genitoriale. In questo modo, viene assicurato il diritto soggettivo del bambino di avere un rapporto equilibrato e continuativo con entrambi.

Il principio della bigenitorialità è contemplato nella legge sull’affido condiviso, ribadito dal Miur in ambito scolastico solo nel 2015. Praticamente, il Registro rappresenta uno strumento amministrativo che consentirà ad entrambi i genitori del minore di annotare la propria diversa domiciliazione, legandola al nominativo del figlio, in modo tale che le diverse istituzioni, interessate a vario titolo del minore, possano conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, rendendoli partecipi in ugual misura di ogni comunicazione che lo riguarda.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.