SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è spenta a soli 68 anni una grande donna, oltre che bellissima e amica di famiglia, Giordana Brunetta. Era una persona di un attivismo straordinario, molto apprezzata nel mondo della pasticceria. Prima al Four Roses poi al Blue Express, storico caffè davanti alla stazione di San Benedetto del Tronto che acquistarono venti anni fa. Di origini venete aveva sposato il sambenedettese Guglielmo Neroni, notissimo in città per essere uno dei più accaniti tifosi della Samb Calcio (un fratello di Giordana vestì la maglia rossoblu a fine anni 60). Oltre che nel mondo del tennis che ha praticato per anni con grande entusiasmo. Nei primi anni insieme a lui, con la sua Alfetta grigia, ho girato tutti gli stadi d’Italia, un uomo dal cuore grandissimo per tutti coloro che lo conoscono.

Devo confessare che ho saputo di Giordana quando un mese fa, passando nel suo bar, Guglielmo,con la solita discrezione che lo contraddistingue e con la venerazione che ha sempre avuto per lei, me ne parlò. Pur non avendo capito bene la gravità della malattia, una lacrima arrivò spontanea. Molte di più oggi appena visto il manifesto davanti alla chiesa di San Filippo Neri. La città perde con Giordana una valorosa madre di famiglia a cui tutti volevano bene. Mai una parola fuori le righe, eppure qualche sofferenza l’aveva avuta negli anni scorsi. Ricordo come fosse oggi il suo matrimonio che, se non erro, fu celebrato il 28 aprile 1968.

Sono certo che domani mattina la cattedrale della Madonna della Marina sarà stracolma.

La cerimonia religiosa si terrà domani, sabato 19, alle ore 9,45. Il corteo funebre partirà dall’ospedale.

Sentitissime condoglianze da parte della mia famiglia, delle redazioni di Riviera Oggi e di Espresso Rossoblu, del quale suo marito Guglielmo è stato fondatore, al figlio Giovanni con Silvia, Giorgia con Alessandro, ai nipoti Eleonora, Irene, Lorenzo e Christofer, al fratello Romeo, alla sorella Renata  e ai parenti tutti.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.