SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pomeriggio del 17 gennaio alcuni passanti, a passeggio sul litorale sambenedettese, hanno notato una scarpa e avvicinandosi ad essa hanno poi avuto una spiacevole sorpresa.

All’interno c’era quel che resta di un piede in stato avanzato di decomposizione. Macabra scoperta vicino alla foce del Ragnola dove, sempre lì, a novembre venne ritrovato il corpo scheletrificato di una donna (non ancora identificata).

Sono state allertate le Forze dell’Ordine. Sul posto Carabinieri, Polizia Scientifica e Capitaneria di Porto.

Saranno compiute, nei prossimi giorni, analisi sul resto umano: possibile un collegamento con il cadavere ritrovato un paio di mesi fa.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 7.380 volte)