SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ultimo giorno di lavoro “hard” per la Samb in vista della sfida di sabato (ore 18 e 30) contro il Teramo, visto che domani i rossoblu faranno solo la rifinitura pre partita. Buone notizie per Roselli che ha praticamente tutti a disposizione, compreso Zaffagnini che nelle ultime settimane si è allenato “a singhiozzo” con la squadra per il noto problema al ginocchio che lo affligge da mesi.

Probabilmente sarà lui a prendere posto sul centrosinistra della difesa a tre rossoblu con gli altri due interpreti che saranno quasi certamente Celjak e Miceli, anche se oggi il mister ha mischiato un po’ le carte provando in partitella Gelonese, Miceli e Biondi da una parte e Celjak, Zaffagnini e il neoacquisto Fissore dall’altra.

Mentre anche i nuovi lavorano con intensità (Fissore come detto ma anche Scalera e D’Ignazio che è al secondo giorno di allenamenti col “nulla osta” visto che la Samb è in attesa del transfert del Napoli) c’è chi si appresta a salutare i rossoblu. In odore di rescissione ci sono infatti tre calciatori. Uno è l’albanese Islamaj che dovrebbe salutare a ore e che oggi si è presentato in borghese al campo per salutare la squadra. Su di lui c’è il Campobasso. Altri due che potrebbero lasciare la Samb nei prossimi giorni sono Panaioli e Brunetti. I due centrocampisti hanno trovato spazio pari a zero quest’anno e quasi certamente andranno via, tant’è che oggi si sono allenati quasi sempre a parte.

Intanto sul fronte teramano il neoacquisto Luigi Giorgi, originario di Castel di Lama ma legatissimo all’Ascoli, punta a giocare già sabato quella che per lui è una partita dal sapore particolare. Il centrocampista 31 enne non gioca una partita ufficiale dal 19 settembre del 2017 (con la maglia dello Spezia in B contro il Novara) ma pare voglia esserci a tutti costi al suo personale doppio derby.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.162 volte)