GROTTAMMARE – “Atelier d’inverno” apre gli appuntamenti del 2019 incontrando lo psicanalista Daniele Luciani, autore del recente libro  “La dittatura del godimento – il disagio della società postmoderna”.

Sabato prossimo, 19 gennaio, al Teatro dell’Arancio a Grottammare, verrà presentata l’opera che, a partire da una delle questioni più radicali della nostra epoca – “Perché non siamo felici nella società del benessere?” -,  indaga il rapporto che l’essere umano intrattiene con il desiderio, il godimento, il corpo, i legami sociali, il discorso familiare e il sistema scolastico, mettendolo in tensione con quanto accadeva nell’epoca moderna appena trascorsa (ore 18, ingresso libero).

“Un libro importante per capire la nostra epoca – fa notare Lucilio Santoni,  curatore della rassegna promossa dalla Città di Grottammare -. Da questo confronto emerge, in particolare, la difficoltà dell’individuo contemporaneo ad arginare la spinta al godimento propagandata dal discorso capitalistico. In effetti, l’uomo dell’era postmoderna che si crede libero di scegliere il proprio bene tra i prodotti e le occasioni del mercato, finisce per sottomettersi ad una “dittatura del godimento” che rinnova in lui quella insoddisfazione che pretende inconsciamente di esiliare”.

“Atelier d’inverno” proseguirà a febbraio (venerdì 22), quando gli attori Giorgio Colangeli e Valentina Illuminati daranno vita a un doppio appuntamento:  workshop per bambini da 6 a 12 anni dal titolo Storie della Divina Commedia, alle ore 17, e conversazione teatrale “Dante e Beatrice”, alle ore 21.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.