SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Studentesse e studenti impegnati, assieme ai docenti, in quello che è stato un grande successo. Venerdì 11 gennaio 2019, al Liceo Classico “Leopardi” di San Benedetto del Tronto,si è svolta la Notte Nazionale del Liceo Classico.

Boom di presenze: sono entrati circa 820 visitatori, accolti dalle studentesse vestite da Muse  e dagli studenti del liceo, che si sono occupati di guidare gli ospiti tra le diverse attività realizzate con la guida dei propri insegnanti.

Molto apprezzato l’intervento del professor Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute, interessato a divulgare, tra i giovani, la passione per la scienza e  per il fascino dei misteri della ricerca scientifica e che ha la spiegato la dinamica delle onde gravitazionali e dei buchi neri.

La referente del progetto, professoressa Roberta Capriotti, per il secondo anno, ha coordinato  e diretto il lavoro dei docenti dell’Istituto, supportata dagli studenti componenti il Comitato organizzativo, Edoardo Favelli, Emanuele Colonnella, Giulia Guercioni, Simone Amabili, Giorgio Sciamanna, Leonardo Tassotti.

Molto ricco il cartellone degli eventi a carattere musicale, artistico, cinematografico, letterario, teatrale, ludico e sportivo e che ha visto partecipare, con grande pathos, le studentesse e gli studenti, linfa vitale dell’Istituto.

L’evento dimostra che la cultura classica non si esaurisce nel chiuso delle aule scolastiche ma è declinabile secondo modalità che la rendono fruibile da un pubblico eterogeneo, ed evidenzia le competenze e le risorse inesauribili dei ragazzi.

Molto soddisfatto e orgoglioso il Dirigente Scolastico, professor Maurilio Piergallini, che ringrazia tutti  coloro che a vario titolo, compresi gli sponsor, hanno contribuito alla riuscita dell’evento.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.178 volte)