Un nuovo tipo di cronaca avanza. Quella dove il giornalista non è più il cane da guardia del Potere, ma è il Potere che, semplicemente, si trastulla attraverso il suo cane da compagnia. Il giornalista, appunto.

Il Giornalista da Compagnia non abbaia al suo padrone; non morde giammai. Resta in attesa delle crocchette che il padrone, di tanto in tanto, decide di regalargli. E in cambio di una crocchetta-notizia, il Giornalista da Compagnia lima tutti i denti, artigli, e resta avvolto nella sua calda coperta, senza creare scompigli.

Il Giornalista da Compagnia non può avere avversari: è amico di tutti e tutti blandisce in cambio di una crocchetta o di una carezza.

Così se qualcosa accade, il Giornalista da Compagnia sarà bravo a raccogliere al volo la crocchetta-notizia. Ma non succederà mai che la crocchetta-notizia si riveli avvelenata per il Padrone.

Il Padrone non è mai nelle fila dell’opposizione o delle minoranze, perché tali non possono essere “padrone” per definizione. E allora il Giornalista da Compagnia sarà allettato dal ricevere una crocchetta-notizia da chi è maggioranza e governo, rafforzando così il Potere costituito, democraticamente o meno non ci interessa, invece che facendo le pulci alla maggioranza.

Il Giornalista da Compagnia, abituato al calore comodo della protezione domestica, mai avrà più la forza di ringhiare, lottare per la propria libertà, a costo di patire i morsi, o i costi, della fame (crocchette-notizie non regalate e centellinate ma ricavate con fatica e contrasto).

Il Giornalista da Compagnia è sempre esistito ma ogni tempo richiede una forma, e la forma dei nostri tempi è quella del giornalista social da compagnia: il flusso di crocchette-notizie deve essere continuo e non addensato sui rituali del pranzo e della cena, e soprattutto le crocchette-notizie non devono incentivare l’approfondimento intellettuale del lettore perché, altrimenti, alla successiva crocchetta-notizia il lettore starà ancora riflettendo sulla precedente, e dunque non sarà pienamente trasformato nel Lettore Social da Compagnia. Sarà anche lui, dunque, un innocuo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 896 volte)