SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Amministrazione Piunti incontra la stampa (presenti asessori, sindaco e capigruppo consiliari di maggioranza). Sul piatto il bilancio del 2018 in tutti i campi (dai lavori pubblici al commercio passando per turismo, sociale, cultura) e le previsioni per il futuro.

Qui la nostra DIRETTA Facebook

L'Amministrazione Piunti schierata. Un punto sul 2018 e i programmi per il 2019

Posted by Riviera Oggi on Saturday, 12 January 2019

L’incontro con la stampa si svolge attraverso un’apertura del sindaco seguita dalla relazione singola sul lavoro di due anni e emzzo di ogni assessore. Da Andrea Assenti ad Andrea Traini passando per le quote “rosa” della squadra di Governo Emanuela Carboni, Annalisa Ruggieri e Antonella Baiocchi apssando poi anche per Filippo Olivieri e Pierluigi Tassotti che dà qualche importante novità sul turismo (coi dati, molto attesi, del 2018) e sugli eventi futuri di San Benedetto. (CLICCA QUI).

“Sobrietà e no agli annunci sono le nostre linee guida dall’inizio”. Così decide di rompere il ghiaccio Piunti. “Abbiamo riportato i cittadini a vivere la città, tutte le feste sono state frequentate rispetto al passato, dalla Festa della Marina al Capodanno” continua il sindaco che punta la sua lente di ingrandimento anche sulla partecipazione, argomento che anche Riviera Oggi ha trattato ultimamente (CLICCA QUI). “Dal 2016 ci sono stati più di 3mila incontri con i cittadini” su tutti i temi e abbiamo istituito sportelli come quello del commercio e quello degli eventi che semplificano di molto le procedure. Poi il punto, assieme ad Assenti, sui Lavori Pubblici che interessano Ballarin, Piazza Montebello e Lungomare principalmente (“sul vecchio stadio nessuno ha mai messo mano per decenni” si toglie qualche sassolino il sindaco) ma che riguarderà anche gli asfalti: “Abbiamo messo a bilancio 600 mila euro per rifare molte strade ma vogliamo arrivare a un milione entro il 2021”. 

Poi sulla Sanità: “Grazie al lavoro della commissione che ho voluto non accettiamo più certe decisioni supinamente e anche chi prima era a favore dell’Ospedale Unico ora ha cambiato idea”.

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.