FERMO – Una brutta storia di prostituzione minorile e adescamento giunge dal Fermano. La Squadra Mobile della Questura di Fermo ha eseguito in questi giorni un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal Gip di Ancona su richiesta della Procura dorica nei confronti di un cittadino residente nella provincia fermana.

La misura fa seguito ad un’indagine avviata dopo una denuncia che ha consentito di svelare la condotta dell’arrestato, solito ad adescare ragazzini con piccole somme di denaro e regali, convincendoli ad avere prestazioni intime con lui.

Diversi gli episodi contestati al fermato, avvenuti negli ultimi anni all’interno del suo appartamento.

Il Gip ha disposto i domiciliari.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.