SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da qualche settimana, per i cittadini della Riviera, si è ripresentato un gravoso problema. Sono stati segnalati, in particolare a Grottammare e San Benedetto, diversi furti d’auto compiuti principalmente di notte. Modalità più o meno simili, con la sostituzione delle centraline per l’accensione. A Grottammare situazione difficile in via Cilea dove negli ultimi giorni sono state trafugate diverse macchine, specie Golf.

Alcuni colpi andati a segno e altri no come nella notte tra l’8 e il 9 gennaio dove ignoti hanno tentato di trafugare un veicolo sul lungomare di San Benedetto. I malviventi hanno smontato il quadro elettrico, sempre di una Golf, ma non sono riusciti ad accendere il mezzo e si sono dati alla fuga a mani vuote. Il proprietario ha scoperto in mattinata della tentata effrazione e ha allertato la Polizia. Dietro il tentativo ci sono sicuramente dei “professionisti”.

Le Forze dell’Ordine sono al lavoro per risalire ai responsabili. Lo scorso anno fu sgominata una banda del Foggiano dedita ai furti d’auto sulla costa Adriatica e non è da escludere che altri, forse della stessa zona, abbiano preso il loro posto. L’obiettivo, principalmente, dei criminali è lo smontaggio e smercio illecito di vari pezzi e talvolta il compiere attività criminose utilizzando i mezzi rubati.

I cittadini chiedono un intervento delle autorità per stroncare, nuovamente, questo giro criminale.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.074 volte)