SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grave fatto di sangue in Riviera.

Una donna di 50 anni, aggredita nella tarda serata dell’8 gennaio in casa vicino via Manara a colpi di coltello, è ricoverata in ospedale a San Benedetto del Tronto in prognosi riservata.

E’ stata raggiunta da fendenti in varie parti del corpo. Dell’aggressione è stato immediatamente sospettato il figlio, che dopo l’allarme dato da una vicina di casa non è stato trovato in casa.

I carabinieri lo hanno rintracciato e fermato intorno alle 23 dell’8 gennaio. Si tratta di un 28enne di origini napoletane.

I militari lo hanno portato in caserma per interrogarlo, è in stato di fermo. Al momento non si conoscono i motivi dell’aggressione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.