SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giungono buone notizie sulla vicenda dell’animale selvatico che per giorni ha girovagato per la Riviera e bloccato il 3 gennaio vicino al porto sambenedettese.

Le condizioni fisiche del daino recuperato al Molo Sud sono sensibilmente migliorate. L’animale si è perfettamente ripreso dalla sedazione ed è attualmente sottoposto a cura antibiotica a seguito della rimozione del ferro che aveva trafitto una zampa.

Il dottore Vincenzo Asfalto (medico veterinario specializzato per la fauna selvatica) ha coordinato, insieme al collega Filipponi, le operazioni di recupero che sono state molto difficoltose e delicate poiché si è reso necessario tutelare l’animale ma anche salvaguardare la pubblica incolumità: un’eventuale fuga del daino avrebbe certamente arrecato grave pericolo alla circolazione stradale.

Sono in corso accertamenti per verificare la provenienza dell’animale che non appartiene ad una specie tipica delle nostre zone pertanto, con molta probabilità, è fuggito da un allevamento.

Le operazioni di recupero dell’animale sono andate a buon fine grazie alla stretta ed efficace collaborazione tra le istituzioni coinvolte (Carabinieri Forestali, Comune, Prefettura, Polizia Locale, Capitaneria di Porto, Polizia Provinciale e Servizi Veterinari Asur).


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.276 volte)