GROTTAMMARE – Come ogni anno, ecco puntuale il premio “Grottammarese dell’Anno”. Per il 2018 la giuria ha scelto Gianni Ottaviani.

Trasferitosi a Milano negli anni ‘70, Gianni Ottaviani ha sempre mantenuto forti legami con Grottammare, tanto da esprimere il desiderio di offrire alla  città di origine una selezione di opere, con l’obiettivo di mantenere l’unitarietà di un patrimonio culturale creato in 70 anni di attività artistica.

Ecco la motivazione della Commissione: “Nato alla vita ed all’arte a Grottammare, Gianni Ottaviani ne parti per perfezionarsi in una ricerca di tecnica e poetica che lo porterà ad un successo conclamato a livello internazionale e suggellato da significativi riconoscimenti alla carriera. Sue mostre saranno ospitate in prestigiose gallerie italiane e straniere e in importanti sedi museali come il Civico Museo Archeologico di Milano e il Complesso del Vittoriano a Roma. Mai dimentico della città natale, intensa ispiratrice della sua matrice poetica anche volta ad una vivificante rilettura dei segui della cultura materiale, Ottaviani vi organizzò tra il 1964 e il 1972 il “Premio Nazionale Grottammare di Pittura” che vide la partecipazione di artisti di altissimo livello tra cui Guttuso, Fazzini, Monachesi, Tamburi e Brindisi. Nel 2018 il maestro è tornato a Grottammare per esporvi il sunto del suo intenso percorso artistico e destinando una somma delle vendite alla ricostruzione delle aree terremotate. Nella stessa occasione l’artista ha donato ben 23 sue creazioni alla città che le ha accolte al Mic, in una sala a lui dedicata.

Clicca qui per il resoconto della conferenza odierna.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.181 volte)