GROTTAMMARE – Conferenza, venerdì 4 gennaio, a Grottammare in Comune dove è stato svelato il vincitore del riconoscimento più importante della città.

Il premio “Grottammarese dell’Anno”, istituito nel 1999, è da sempre organizzato dall’Amministrazione Comunale, dall’Associazione Lido degli Aranci e dalla Confcommercio di San Benedetto del Tronto.

Il vincitore è Gianni Ottaviani. “Artista tra i più conosciuti – afferma con entusiasmo il sindaco Enrico Piergallini – ha donato 23 opere significative della sua carriera alla città, esposte attualmente al Mic. Abbiamo pensato che era il momento giusto per consegnarli questo riconoscimento. Un ringraziamento va all’associazione Lido degli Aranci e alla Confcommercio”.

Tullio Luciani, fondatore del riconoscimento afferma: “Nel 1999 eravamo molto ambiziosi ma non ci aspettavamo questo successo, lo auspicavamo comunque. Premio cresciuto negli anni. Siamo arrivati ad oggi con delle vette incredibili e personaggi straordinari. Sabato 12 gennaio sarà proprio una bella serata al Teatro delle Energie. Questa è una manifestazione che ci invidiano comuni vicini e lontani. Dietro alla scelta un grande lavoro perché in città abbiamo tante brave e belle persone.

Oltre a svelare il nominativo del premio alla presenza del sindaco Enrico Piergallini, l’incontro è stato occasione per presentare la serata di gala abbinata, “Una Rotonda sul mare” in programma il 12 gennaio al Teatro delle Energie di Grottammare dalle 21.15.

Foto di gruppo a Grottammare durante la conferenza

Svelato il programma della manifestazione. Cabaret e musica protagoniste. Bartolomeo Biocca, artista grottammarese, ha realizzato il premio che verrà consegnato a Gianni Ottaviani. Un’opera che rappresenta le bellezze della città e i protagonisti principali (Papa Sisto V e Pericle Fazzini).

“Una Rotonda sul mare” compie 28 anni, il riconoscimento 20. Quest’anno è stata premiata la musica Pop italiana di fine anni ’80 e ’90. Protagonisti Jalisse, Marco Armani e Alessandro Canino. I conduttori saranno Stefano Vigilante e Paolo “pesce” Nanna. “Persone molto vicine a Grottammare” dichiarano gli organizzatori.

Il ricavato della serata andrà in solidarietà (alla fondazione Ail Alessandro Troiani di Ascoli) e il prezzo del tagliando è di 10 euro (disponibile alla merceria “Il Cigno”). “Un format che funziona e va avanti” affermano con orgoglio i membri dell’associazione Lido degli Aranci.

Rivelata una chicca dal primo cittadino: “Conferiremo un premio speciale che magari nei prossimi anni potrebbe avere continuità. Un riconoscimento per chi ha dimostrato attaccamento e amore alla città di Grottammare. Fabrizio Rosati, presidente dell’associazione Presepe Vivente di Grottammare, ritirerà questo premio (n.d.r. dovrebbere intitolarsi Lu paese mi) che vuol onorare anche tutti gli altri associati. Un anno particolare, anche per motivi personali di salute per qualche membro dell’associazione, che merita di essere omaggiato per lo straordinario successo ottenuto in questa edizione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.091 volte)