MARTINSICURO – L’obiettivo primario per il nuovo anno appena iniziato è aumentare la raccolta differenziata e rimuovere i rifiuti abbandonati intensificando i controlli avvalendosi di Comuni e Anas.

E’ quanto ha disposto la Poliservice. Governance e parte dirigenziale hanno dato l’ok ad una serie di novità di immediata attuazione (valida per il periodo invernale), come la modifica della raccolta differenziata nei comuni costieri e, prossimamente, investimenti contro l’abbandono dei rifiuti per favorire decoro urbano e tutela dell’ambiente. A Tortoreto, da questo mese, è stato eliminato un giorno settimanale per il ritiro del secco mentre aumenta di un giro il ritiro dell’organico, cioè lunedì, giovedì e sabato. Ad Alba Adriatica  è variato il giorno della raccolta domiciliare dell’organico e della carta,  mentre la plastica sarà ritirata una volta ogni due settimane. Inoltre nei comuni sopracitati è stata inserita la raccolta domiciliare dell’indifferenziato nelle domeniche di giugno, luglio, agosto e metà settembre.  A Martinsicuro si sta ancora lavorando per apportare modifiche alla raccolta differenziata. L’altra novità, che riguarderà via via tutti comuni serviti dalla Poliservice, interesserà dapprima Colonnella, Alba Adriatica e Martinsicuro e poi i comuni dell’interno attraversati dalla Strada statale 259.

Si registrano troppi rifiuti abbandonati lungo il ciglio della strada e plastica e carta sono sparsi ovunque. Un’immagine che nuoce al turismo e ancor più al decoro urbano ed all’ambiente. Su questo versante, Poliservice chiederà all’Anas l’attivazione di un tavolo di concertazione con i comuni che si affacciano lungo la Ss 259 dal casello autostradale fino all’innesto con la Strada statale 16, quindi, Colonnella, Martinsicuro ed Alba Adriatica. Oltre ad attivare controlli dinamici attraverso gli ispettori ecologici, è prevista l’attivazione di fototrappole.

A ciò, si aggiunge anche, per l’estate, il servizio di recupero dei rifiuti in caso di mancata raccolta da parte dell’operatore ecologico. Poliservice procederà a richiedere all’Anas se coadiuva Comuni e la stessa Poliservice nel tenere nel giusto decoro il ciglio della strada statale 259 lungo ambedue i lati. Poi, appena chiuso l’accordo e reso operativo il servizio tra il casello e la strada statale 16 si procederà ad interessare anche i comuni dell’interno per fornire lo stesso servizio.

Ma sarà necessaria la compartecipazione degli stessi enti locali. Il servizio, a partire dai comuni costieri, sarà finanziato dalla stessa Poliservice spostando i costi di un servizio di raccolta plastica in più sulla pulizia del territorio. Va precisato che, il giro aggiuntivo della plastica finora fornito, non è stato sopportato tributariamente dall’utenza ma direttamente dalla Poliservice che ha pensato di fornire un servizio nuovo e atteso dal comparto turistico e a difesa del decoro urbano e dell’ambiente. Infine due precisazioni. Nel calendario 2019 è stata erroneamente inserita la “carta dei giornali” da conferire oltre che nella normale raccolta di carta e cartone anche nel secco. Ebbene, Poliservice precisa che tale tipologia di rifiuto va solo ed esclusivamente differenziata nella carta. Infine, durante l’anno, partirà una nuova campagna di sensibilizzazione e informazione sulle varie tipologie di rifiuto da differenziare in modo corretto


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte)