(*Errata corrige: si è trattato di richiesta di rinvio a giudizio e non di rinvio a giudizio come inizialmente riportato) Ci scusiamo con i nostri lettori  e con l’assessore Tassotti

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pierluigi Tassotti si è  visto recapitare una richiesta di rinvio a giudizio per il presunto reato di “diffamazione a mezzo stampa” ai danni dell’ex consigliere comunale ed esponente di Rifondazione Comunista Daniele Primavera.

Al centro del caso alcune dichiarazioni, risalenti al maggio del 2017, che l’assessore allo Sport e al Turismo di San Benedetto ha reso al Corriere Adriatico e che il Pm Michele Nardi ha reputato offensive della reputazione di Primavera, tanto da aver deciso per l’esercizio dell’azione penale. Tassotti è coimputato assieme a due giornalisti.

Il Gup del Tribunale di Roma, dunque, ha fissato l’udienza preliminare che si terrà proprio nella capitale il prossimo 21 maggio.

Ricordiamo che non è la prima volta che Daniele Primavera “incrocia” membri dell’Amministrazione nelle aule di Tribunale. A marzo del 2018, infatti, l’ex consigliere era stato a sua volta rinviato a giudizio per i presunti reati di “Diffamazione” e “Sostituzione di Persona” per un post apparso sulla pagina facebook satirica “Piunti Sindaco” gestita dallo stesso Primavera che, per la vicenda, è stato assolto a ottobre in primo grado.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.