GROTTAMMARE – Appello al decoro urbano e alla tranquillità pubblica nell’ordinanza firmata questa mattina, 28 dicembre, dal sindaco Enrico Piergallini  per vietare lo sparo di petardi e mortaretti e l’accensione di botti e artifici pirotecnici di ogni sorta nei giorni 31 dicembre e 1 gennaio.

Il divieto è esteso a tutto il territorio comunale, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, nonché nei luoghi privati, laddove possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici sui luoghi pubblici, dello sparo di petardi, dello scoppio di mortaretti, dell’accensione di botti e prodotti pirotecnici di vario genere e di qualsiasi tipo. L’inosservanza del divieto comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25 ad euro 500.

L’amministrazione comunale ritiene necessario limitare il più possibile rumori molesti in tutti gli ambiti urbani e danni al patrimonio pubblico e, consapevole della limitatezza degli strumenti coercitivi, richiama soprattutto il senso di responsabilità individuale  e la sensibilità collettiva per perseguire la tutela del decoro e della vivibilità urbana, del patrimonio pubblico e degli animali, della tranquillità e del riposo dei residenti.

Il testo integrale dell’ordinanza è consultabile all’Albo Pretorio on line.

“Ho appena firmato l’ordinanza sindacale ad oggetto: ‘Divieto di utilizzo di petardi, botti, fuochi pirotecnici di qualsiasi genere su tutto il territorio comunale’ Copia dell’atto è stata inviata all’Ufficio di Polizia Locale e alla Caserma dei Carabinieri di Offida”. Così il sindaco di Offida, Valerio Lucciarini.

“Ricordo che tutti i cittadini possono denunziare ogni atto o fatto concernente l’inosservanza dell’ordinanza.
Un consiglio, suggerito da un amico, che faccio mio e vi giro: per chiudere in bellezza l’anno date in beneficenza i soldi che avreste speso per questo, oramai desueto, divertimento” conclude il sindaco.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.