Patrick Cohen all’AXA Forum 2018: una nuova era per le assicurazioni

L’AXA Forum è l’evento istituzionale di AXA Italia in cui l’assicurazione si confronta con finanza, aziende, ecosistema sociale, istituzioni e media. L’edizione 2018, che ha preso il via con l’intervento di Patrick Cohen, AD di AXA Italia, ha provato a dare una risposta a due tematiche di grande attualità: qual è il futuro delle assicurazioni e quali sono le maggiori preoccupazioni degli italiani?

AXA Forum 2018: AXA-Episteme e le preoccupazioni degli italiani

Al centro dell’edizione 2018 dell’AXA Forum ci sono i risultati della ricerca AXA-Episteme “Rischi emergenti, protezione e innovazione”, che ha mostrato in maniera precisa quali sono le principali preoccupazioni degli italiani in questo particolare momento storico.

Pensioni, assistenza sanitaria e lavoro

La ricerca ha evidenziato come, al giorno d’oggi, tra le principali preoccupazioni degli italiani vi siano problemi della vita quotidiana: non riuscire ad avere una buona pensione (53,9%), la fatica di assistere i propri cari afflitti dai problemi dell’età (47,8%), l’incertezza sui tempi dell’assistenza sanitaria (45,3%) e le preoccupazioni riguardo alla precarietà del lavoro(44,8%). Sono queste le tematiche principali verso le quali gli italiani provano più incertezza.

Preoccupazione per i cambiamenti climatici

Tuttavia, non sono solo le incertezze verso la propria situazione personale a preoccupare gli italiani. Secondo la ricerca AXA-Episteme, infatti, buona parte del campione ha manifestato preoccupazione per le conseguenze dei cambiamenti climatici in atto: il 46,7% delle persone prese in considerazione ha dichiarato di temere le conseguenze derivanti dal surriscaldamento del nostro pianeta; la quasi totalità di loro (89,7%) è invece favorevole all’impiego di misure che possano ridurre l’impatto dell’uomo sull’ambiente. In particolare, l’adozione di modelli economici differenti da quelli odierni e l’adozione di tecnologie ecocompatibili.

Salute e benessere sempre più importanti

Come abbiamo detto, i tempi a volte troppo lunghi dell’assistenza sanitaria pubblica rappresentano una delle maggiori preoccupazioni degli italiani, popolo sempre più attenti al proprio benessere, sia in casa che al lavoro.

Proprio l’attenzione alla salute ha spinto il 71,2% del campione preso in considerazione a dichiararsi favorevole a usufruire di una <strong>copertura assicurativa integrativa per quanto riguarda l’ambito sanitario.

Inoltre, molte persone vorrebbero avere un punto di riferimento stabile e raggiungibile in qualsiasi momento, che possa offrire risposte concrete e affidabili ai dubbi sulla salute.

Intelligenza artificiale? Sì, ma con riserva

Altra tematica affrontata durante l’AXA Forum 2018 è stata quella della tecnologia, con un’attenzione particolare all’intelligenza artificiale applicata alla vita quotidiana. Sebbene in molti provino ancora diffidenza verso questo tipo di tecnologia, tante altre persone sono favorevoli ad utilizzarla per migliorare e semplificare la propria vita.

Patrick Cohen: servono risposte concrete ai problemi quotidiani

Dando il via all’AXA Forum 2018, Patrick Cohen, Amministratore Delegato di AXA Italia, si è rifatto ai risultati della ricerca per sottolineare come l’interesse delle persone verso il mondo assicurativo debba spingere lo stesso e chi ne fa parte a trovare soluzioni tecnologiche innovative e sempre più vicine alle persone per soddisfare i loro bisogni nel quotidiano.

Più del 60% degli italiani, infatti, si è detto favorevole all’acquisto di polizze assicurative integrate, che siano connesse a dispositivi tecnologici installati in casa o sull’auto. In particolare, è emerso che moltissime persone sarebbero più tranquille se in casa loro fossero installati dei sistemi di monitoraggio intelligente.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.