Il prossimo 16 dicembre, al Centro Commerciale Città delle Stelle si potrà vivere una vera esperienza Gospel, nell’ambito del progetto di IGD (Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A.) denominato “Experience da vivere”: ad esibirsi sarà il Coro Polifonico Beato Nunzio di Pescara.

La musica del Natale

Essere testimoni della “Buona Novella”: era questo l’obiettivo originario del Gospel, musica religiosa afro-americana basata, nella sua struttura originaria, dal continuo gioco canoro tra un eccezionale solista ed un coro: nato nelle chiese, serviva affinché i fedeli, partecipando al canto, dessero testimonianza della propria fede, a volte anche ballando.

Ben presto, i temi prettamente religiosi si fusero con ritmi e strumenti di derivazione jazz, come fiati e percussioni che dunque fecero il loro ingresso durante le funzioni religiose: nel tempo, alla sobrietà degli inni cantati si aggiunsero variazioni sul tema che permisero ai partecipanti di gridare, intervallare le canzoni con parole proprie ed anche intonazioni proprie, dando vita a pezzi davvero passionali, gioiosi, unici.

Il Coro Beato Nunzio di Pescara

Al Centro Commerciale Città delle Stelle, l’effetto trascinante del gospel natalizio sarà creato dai venti coristi e dai quattro componenti della band del Coro Polifonico Beato Nunzio di Pescara che “non a caso – ricorda il suo direttore Giovanni Golini – è nato a sua volta in una chiesa, nel 1977”.

“Il nostro coro – continua il Maestro Giovanni Golini, membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi e curatore di numerose edizioni degli Incontri Polifonici Pescaresi – ha un repertorio che va dalla musica sacra e profana antica al folkloristico ed il gospel è una delle nostre specializzazioni, ovviamente molto richiesta durante le festività natalizie”.

Esperienza unica.

Per un’ora e mezza, i visitatori di Città delle Stelle potranno ascoltare non solo i classici gospel natalizi ma le rivisitazioni gospel di famosi brani pop e rock, “perché il gospel – prosegue il Maestro Golini – ha contaminato la musica contemporanea molto più di quanto si pensi: ad esempio c’è, a saperlo cercare, in numerosi brani di Michael Jackson e dei Queen. Di fatto, ogni ritmo musicale contemporaneo ha preso ispirazione  in parte da questo genere”.

Come nella miglior tradizione canora, il coro Gospel del Beato Nunzio creerà un’atmosfera con la voce, con la gestualità, con l’invito alla partecipazione attiva del pubblico : una vera esperienza, “perché siamo sicuri di coinvolgere le persone – conclude il direttore del Beato Nunzio – lo facciamo da quarantadue anni con passione, cantiamo insieme con gioia e la trasmettiamo: alcuni coristi, nel tempo, sono diventati anche degli affermati solisti, la nostra musica è entusiasmo allo stato puro”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.