SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due cronometro ormai tradizionali (a squadre nella prima tappa a Lido di Camaiore e individuale nell’ultima a San Benedetto del Tronto), due tappe per velocisti e tre tappe mosse con muri e salite brevi caratterizzeranno la 54/a edizione della Corsa dei Due Mari, la Tirreno Adriatico, che avrà un dislivello totale della corsa di 9 mila metri.

La Matelica-Jesi sarà la tappa del vino con omaggio al Verdicchio, prodotto unicamente in questa zona delle Marche. La corsa, ormai da alcuni anni, è stata scelta come veicolo promozionale turistico dalla regione Marche, che l’ha presentata a Recanati.

La città leopardiana domenica 17 marzo ospiterà una delle tappe più spettacolari della Corsa che inizierà il 13 marzo da Lido di Camaiore e si concluderà come da tradizione a San Benedetto del Tronto il 19 marzo con l’organizzazione di RCS Sport/La Gazzetta dello Sport.

L’assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni ha parlato di una “collaborazione collaudata e trasversale, tra sport e promozione delle bellezze delle Marche” a quanto riportato da una nota dell’Ansa.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.