ANCONA – Nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo ci sarebbero state molte più presenze di quanto consentito dalle norme la notte tra il 7 e l’8 dicembre, quando sei persone sono morte schiacciate dalla calca.

A fronte di una capienza delle due sale aperte di 731 persone (459 in quella principale, 272 in quella più piccola, usata per fumare), secondo fonti vicine alle indagini, ci sarebbero stati molti più spettatori a quanto riportato da una nota dell’Ansa.

Tra gli elementi raccolti sono anche prenotazioni, braccialetti e tagliandi delle consumazioni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 251 volte)