SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La nave di Giorgio Roselli continua a solcare i mari del Girone B nonostante la ciurma, di settimana in settimana, si restringa sempre di più. Niente ammutinamenti, anzi il clima sul Vascello Samb è più sereno che mai. Un ambiente carico che, però, ogni giorno riceve notizie allarmanti dall’infermeria.

L’ultimo a fermarsi è stato Francesco Signori che oggi non si è allenato, che partirà in ogni caso per Bergamo ma senza certezze sui minuti di autonomia nelle gambe. Dall’altra parte Zaffagnini, l’ex di turno della sfida all’Albinoleffe, sembra poter stringere i denti. La formazione è praticamente obbligata e la fa lo stesso Roselli che incontra la stampa alla vigilia del turno infrasettimanale. “Ilari lo vedo a centrocampo, Calderini e Di Massimo davanti”.

Gli unici dubbi restano in difesa dove, se non ce la dovesse fare Zaffagnini ( o dovesse essere sostituito in corso d’opera), nei tre potrebbe arretrare uno fra Caccetta e Gelonese. “Dobbiamo capire chi, fra gli acciaccati, rischia di più e quindi va tenuto a riposo e chi rischia meno di farsi male”. Deve fare la conta dei minuti d’autonomia dei suoi mister Roselli, ormai Mister Emergenza. 

“Dobbiamo puntare a fare una gara equilibrata, soprattutto all’inizio” spiega l’allenatore, la cui principale preoccupazione sembra quella di non sbagliare l’11 di partenza, per quanto questo possa sembrare piuttosto obbligato. C’è poi un avversario di cui non fidarsi troppo. “I punti che ha l’Albinoleffe non sono veritieri, così come la loro classifica (penultimo a 11 punti n.d.r.). Quindi dobbiamo stare attenti e non giudicarli per la posizione che occupano”.

Ma c’è da stare attenti anche al forcing che aspetta i rossoblu, con davanti 5 partite fino alla fine dell’anno. “Abbiamo davanti 20 giorni durissimi, sarà uno sprint pazzesco. Mi preoccupa soprattutto questa settimana visto che abbiamo il Rimini già sabato e abbiamo una lunga trasferta fino a Bergamo e ritorno. I ragazzi stanno facendo grandi sforzi ma vogliamo mettercela tutta. L’entusiasmo c’è”.

I rossoblu, che partono oggi per la Lombardia, rimarranno a Bergamo anche nella giornata di giovedì: si alleneranno la mattina per poi ripartire alla volta di San Benedetto dove venerdì li aspetta già la rifinitura pre Samb-Rimini.

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.