CORINALDO – Oltre al minorenne (considerato come il possibile autore del caos derivante da uno spray urticante), altre sette persone sono indagate nell’inchiesta per la morte di sei persone nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo.

Si tratta, hanno spiegato i Pm, dei tre titolari della società che gestisce la discoteca e dei quattro proprietari dell’immobile.

A perdere la vita, alle prime ore dell’8 dicembre, cinque minorenni e una giovane mamma di 39 anni. Molti i feriti fra cui sette in codice rosso e in prognosi riservata.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.