SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo una lettera inviata alla nostra redazione da un residente di via Volta.

Vista la vostra attenzione ai problemi della città, alcuni dei quali che dovrebbero rientrare nella gestione ordinaria, direi minima, di una amministrazione, segnalo la moria di palme che si sta verificando nel tratto di lungomare tra il Las Vegas e la pineta di via Volta. Alcune sono state già rimosse, ma non sostituite, altre sono state attaccate dal punteruolo. Ci sono tanti, troppi vuoti, sul lungomare. Ed il buon Piunti che, nelle sue “corsette” serali dovrebbe accorgersi che lì qualcosa non va, cosa fa? Aspetta che le piante muoiano tutte prima di intervenire? Per questa amministrazione anche sostituire delle piante secche rappresenta un problema?

Per non parlare dei tigli di via Pasubio che dovevano essere sostituiti, a detta del sindaco, a settembre (forse del 2080?). Che immagine diamo a chi giunge e San Benedetto da sud percorrendo la statale?

Quando verranno poi installati i corpi illuminanti nei nuovi lampioni del tratto nord del lungomare? Quando sistemata la balaustra della Bambinopoli, che a distanza di 5 mesi ha ancora il nastro limitatore? Siamo in pieno centro…

Una cosa è certa. Piunti sta riuscendo nella mission impossible, di far rimpiangere Gaspari.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.136 volte)