SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Promuovere e sensibilizzare i giovani sugli effetti e le conseguenze derivanti da comportamenti alla guida poco prudenti e non rispettosi delle regole imposte dal codice della strada.

Questo lo scopo dell’incontro, tenutosi il 30 novembre a San Benedetto presso l’Ipsia “Guastaferro”,  al quale hanno preso parte circa 400 alunni provenienti anche da altri istituti scolastici superiori di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto ed al quale hanno presenziato, in video conferenza, anche studenti delle scuole medie di Grottammare e San Benedetto del Tronto.

Erano presenti oltre al Sindaco Pasqualino Piunti, il Capo di gabinetto della Prefettura, il Dirigente della Polizia Stradale, il Comandante del nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Ascoli Piceno, il dirigente del Dipartimento di Prevenzione–Peas dell’Asur–Area Vasta 5, il referente dell’Ufficio scolastico Regionale ed il rappresentante dell’associazione italiana familiari e vittime della strada.

L’iniziativa, promossa dalla Prefettura di Ascoli Piceno, si inserisce nell’ambito delle attività poste in essere a seguito dell’istituzione della “giornata nazionale in memoria delle vittime della strada”.

Particolarmente toccante è stata la testimonianza di Jonni Perozzi (Presidente dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus della provincia di Ascoli Piceno) che ha ripercorso la sua vicenda personale esortando i giovani a tenere comportamento prudente alla guida.

Il Comandante della Sezione  Polizia Stradale, Nadia Carletti, avvalendosi di slide e immagini fotografiche di sinistri, ha illustrato i pericoli derivanti da una guida poco attenta e distratta, anche in relazione al crescente uso di telefoni cellulari durante la guida. Successivamente il Tenente Cristiano Barboni, Comandante del nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Ascoli Piceno, ha rilevato che le norme a tutela della sicurezza stradale non sono di per sé sufficienti a scongiurare pericoli e rischi, se non accompagnate da un comportamento consapevole e prudente da parte di tutti gli utenti della strada. Daniele Luciani, in rappresentanza dell’area Vasta 5, ha evidenziato l’importanza della prevenzione e delle attività progettuali messe in campo dallo stesso dipartimento.

Il Sindaco di San Benedetto del Tronto ha ringraziato la Prefettura e gli altri promotori  dell’iniziativa, sottolineando il costante impegno della propria Amministrazione sulla problematica.

I lavori sono stati coordinati da Simonetta Flammini, dell’Istituto scolastico Regionale nonché referente del progetto, che si è avvalsa della disponibilità e della collaborazione della Dirigente dell’Istituto scolastico “Guastaferro”, Marina Marziale,  dove si è svolta la manifestazione.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 364 volte)