di Lorenzo D’Angelo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le azioni anti-movida non si fermano neppure a Natale. Nuove regole, infatti, sono state varate ad hoc per fronteggiare il periodo delle feste. A presentarle, stamane, il sindaco Piunti assieme al comandante dei vigili urbani Giuseppe Coccia, il capitano Giuseppe Brutti e il responsabile dell’ufficio commercio in viale De Gasperi Claudio Salvi.

Si parte già da domani con le regole che restano in piedi fino all’Epifania. “Questa ordinanza si inserisce nel contesto del Decreto Sicurezza, che prevede un forte ampliamento dei poteri in favore del Sindaco, il quale potrà anche determinare gli orari degli esercizi, posti in una determinata area dove si registrino violazioni reiterate” spiega proprio Piunti.  

L’ordinanza prevede tre tipi di divieti e cinque obblighi che verranno riassunti in un opuscolo da distribuire in città. I divieti riguardano la vendita in asporto di bevande contenute in recipienti di vetro e alluminio, vietata dalle ore 22 alle ore 6 del mattino. Poi c’è la somministrazione e la vendita di qualsiasi bevanda alcolica per l’asporto e in qualsiasi contenitore dalle ore 24 alle ore 6. Infine il divieto di consumare alcool nelle aree pubbliche, dalle 24 alle 6 ancora una volta. 

Gli obblighi, invece, sono tutti per gli esercizi commerciali: si parte dal dovere di prevenire ed impedire la consumazione di bevande alcoliche fuori dai locali tra le ore 24 e le 6, poi promuovere campagne di sensibilizzazione sull’educazione al bere e sul contenimento delle emissioni sonore, pulire gli spazi esterni dei bar, rientrare nel locale, a chiusura, gli arredi esterni per evitare i classici “bivacchi” e infine prevenire ed impedire a comportamenti chiassosi nelle ore notturne.

Si aggiunge una novità relativa anche alle sanzioni, già inasprite dal decreto di recente approvazione, riguardante anche la possibilità di poter ordinare la chiusura del locale molesto per un tempo massimo di 15 giorni, come previsto dalle recenti modifiche al Decreto Minniti. “Chiaramente l’applicazione dell’ordinanza sarà derogata nella notte di Capodanno, e i controlli saranno sempre attivi” assicurano gli esponenti della polizia municipale Coccia e Brutti. I progetti applicativi del decreto potrebbero permettere al Comune, in futuro, di intercettare fondi per l’assunzione a tempo determinato di nuovi vigili.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 547 volte)