SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il Movimento 5 Stelle del Piceno ha scoperto definitivamente le sue carte. Ora, se ancora ce ne fosse bisogno, abbiamo ulteriori prove della sua inaffidabilità mista ad una scarsissima conoscenza dei problemi reali della sanità. Quando si arriva, ad attaccare frontalmente e brutalmente un grande professionista come il dottor Mauro Persico è palese la volontà di generare confusione per destare paure nella collettività e disorientarla” a parlare è Fabio Urbinati, consigliere regionale del Pd che corre in aiuto a Mauro Persico, il primario di Cardiologia del Madonna del Soccorso al centro, in questi giorni, di una “querelle” con i 5 Stelle.

Non c’è bisogno che io dica quanto bene conosca sia l’uomo sia il professionista Mauro Persico, persona dalla lunga carriera a cui la nostra comunità deve tantissimo. Faccio notare, sommessamente, che ogni volta che siamo alla vigilia di un concorso per primario dell’area vasta 5, puntualmente si innescano manovre di disturbo e di delegittimazione di tutto il sistema sanitario piceno. Manovre che non si fermano alla politica, e questo sarebbe concepibile, ma che invadono anche il campo delle grandi eccellenze professionali ed umane che operano all’interno dei nostri ospedali. Il dottor Persico è stato uno dei protagonisti di ciò che oggi rappresenta la nostra cardiologia dell’area vasta 5: un fiore all’occhiello della sanità non solo del Piceno ma di tutte le Marche. Persico ha accompagnato in questi anni quella che è stata per la Cardiologia una vera e propria evoluzione sia tecnologica sia scientifica. Sono convinto che l’amico Mauro Persico non abbia bisogno della mia solidarietà, in quanto è già sommerso dalla stima e dalla riconoscenza di migliaia di pazienti che ha avuto sotto le sue cure in questi lunghi anni a San Benedetto. A Giorgini – aggiunge ancora Urbinati – e al Movimento 5 Stelle consiglio di studiare meglio il funzionamento della sanità. Un consiglio spassionato viste le “patacche” che predicano sull’Utic di non entrare troppo nelle questioni tecniche che non competono alla politica. E soprattutto consiglio loro di non seguire sempre quelle sirene che altro non vogliono se non creare scompiglio. Inoltre auspico che il Movimento 5 Stelle sambenedettese si pronunci ogni tanto anche sullo stato delle cose nella nostra città, dove sono colpevolmente assenti e complici di un’amministrazione totalmente inefficace sui problemi della Riviera delle Palme.”

“A fine anno – conclude Urbinati – il dottor Persico arriverà al meritato pensionamento, ma sono convinto che continuerà a seguire la sua vocazione di medico sempre vicino alle persone e continuerà ad essere guidato da quella sua predisposizione nell’assistere con generosità e passione le persone più indifese. A te, caro Mauro, da uomini amanti del mare quali siamo non posso che augurarti buon vento”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.101 volte)