Scarica qui il programma di Grande Viaggio Insieme Conad a San Benedetto San Benedetto Conad Tour 2018 Locandina

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fa tappa a San Benedetto del Tronto la quarta edizione del Grande Viaggio Insieme Conad. Dal 29 novembre al 1 dicembre la cittadina marchigiana sarà l’ultima tappa di un lungo tour, partito ad aprile da Porto San Giorgio, che ha toccato 14 città della penisola e durante il quale Conad ha voluto condividere con i cittadini esperienze di relazione, all’insegna dell’ascolto, del buon cibo, della musica e dello sport.

In queste quattro edizioni, dal 2015 al 2018, sono stati percorsi 76 mila chilometri coinvolgendo i cittadini di 40 comuni, mobilitando 382 associazioni sportive con oltre 8.700 partecipanti, incontrando 6.200 anziani la domenica mattina ospiti di 34 strutture tra residenze sanitarie e circoli ricreativi, 65 ore di talk-show in piazza con 200 relatori ospiti sul palco, 150 musicisti e artisti e 142 ore di musica. A questi numeri si sono aggiunti, nelle edizioni 2017 e 2018, 21 incontri di approfondimento con 150 relatori rappresentanti del mondo socio-economico, che hanno dato vita a 57 ore di riflessione e approfondimento sull’evoluzione delle comunità locali in questa fase storica di profondi cambiamenti sociali a cui hanno assistito 3.900 spettatori.

Tra tante e nuove occasioni d’incontro e confronto l’edizione 2018 del Grande Viaggio è andata alla ricerca di uno scambio più diretto e profondo con i protagonisti della società e ha presentato un calendario fitto di eventi nelle scuole, nei supermercati, nei teatri, nei centri per anziani e nei centri sportivi. Ritrovarsi insieme alle persone è l’essenza del Grande Viaggio Insieme, manifestazione che nasce dall’esigenza di imparare a leggere le spinte che animano la società incontrando i suoi protagonisti – i cittadini – al di fuori delle occasioni di acquisto e ascoltando i loro bisogni. Da sempre Conad “vive” i territori in cui opera ed è parte del tessuto sociale. Assieme ai suoi quasi 2.700 soci, sostiene le famiglie in difficoltà, le associazioni sportive e culturali, la scuola, i piccoli e medi imprenditori locali, consapevole che un’impresa sana e responsabile deve saper creare un legame con il contesto in cui opera, producendo benessere per tutta la comunità. Il tour tra le città diventa quindi un’ulteriore occasione di scambio tra Conad e le comunità.

È con questo spirito che la grande macchina del Grande Viaggio Insieme fa tappa a San Benedetto del Tronto, importante cittadina della riviera marchigiana nota come Riviera delle Palme, attivissimo centro peschereccio e una delle maggiori stazioni balneari del medio Adriatico.

Da qui giovedì 29 novembre Conad partirà per questa tre giorni incontrando, nella mattinata gli studenti dell’Istituto Professionale Alberghiero “Filippo Buscemi” ai quali il sociologo Aldo Bonomi dell’istituto Aaster proporrà un momento di confronto e formazione sul tema della riscoperta del senso civico e sul valore della comunità. Come stanno cambiando le nostre comunità e in quale direzione? Per rispondere a questa domanda, Conad ha incaricato l’istituto di ricerca Aaster di condurre uno studio sulla realtà locale, con l’obiettivo di ricostruire le dinamiche che la attraversano in questi tempi di profonde trasformazioni sociali, culturali ed economiche. I risultati della ricerca verranno presentati e saranno oggetto di dibattito venerdì 30 novembre, a partire dalle 17 presso il Teatro Comunale Concordia. L’incontro, “Persone, Comunità e Valori”, vedrà la presenza sul palco del sociologo e direttore Aaster Aldo Bonomi, dell’amministratore delegato

Conad Francesco Pugliese, del sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti, del sindaco di Martinsicuro Massimo Vagnoni, del sindaco di Tossicia  Franco Tarquini, del sindaco di Comunanza Alvaro Cesaroni e di alcuni esponenti del mondo economico e dell’associazionismo cittadino, per riflettere su come la città e la comunità locale stiano rispondendo alle sfide del cambiamento. Interverranno sul palco anche alcuni studenti dell’istituto scolastico incontrato il giorno prima, i quali riporteranno le loro impressioni e riflessioni sullo studio. A partire dalle 21.00 l’appuntamento è con la musica: sul palco concerto del maestro Peppe Vessicchio e “I Solisti del Sesto Armonico”.

L’emozionante e consolidato appuntamento Con Conad c’è Musica in città! si terrà invece nella giornata di sabato, a partire dalle 11, al Centro Sociale Primavera. Il cibo, inteso come insieme di cultura, saperi e patrimoni locali sarà un altro protagonista della tre giorni, con una serie di degustazioni e aperitivi che si terranno in diversi punti vendita della zona, nelle giornate di giovedì e venerdì. Attori, assieme ai cittadini, saranno i prodotti tipici del territorio, valorizzati e “raccontati” attraverso le gustose ricette preparate dai maestri della Compagnia degli Chef. Lo sport e l’attività fisica saranno invece protagonisti sabato pomeriggio dalle 17 presso l’Istituto Augusto Capriotti, il cui programma è a cura dal comitato Uisp di Ascoli Piceno.

Per il sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti “quella che Conad ci offre è una grande opportunità di promuovere il nostro territorio, conoscerlo e farlo conoscere meglio ed è significativo che ciò avvenga grazie alla sinergia tra imprenditoria e istituzioni pubbliche. Pubblico e privato hanno ormai compreso da tempo che la carta più importante da giocare sul tavolo della competizione globale è quella che rappresenta una terra con i suoi paesaggi, i suoi saperi, i suoi sapori, qualcosa che nessuno può replicare in altre parti del mondo”.

Il Grande Viaggio Insieme è per noi di Conad un’occasione unica di ascolto e di confronto con la comunità delle due sponde del fiume Tronto e s’inserisce in un percorso intrapreso ormai anni fa da parte di tutti noi», dichiara Antonio Di Ferdinando, direttore generale di Conad Adriatico. “In questi giorni si consolida il dialogo e l’impegno dei soci imprenditori Conad verso la comunità, che ascoltiamo, giorno dopo giorno, per comprenderne bisogni, esigenze, aspirazioni e aspettative. Desideriamo essere impresa di cittadinanza e vogliamo mantenere fede a un tacito patto con le comunità, che ci impegna a crescere rispettando i valori della sostenibilità sociale. Nella tre giorni che si sta per aprire sono tanti gli appuntamenti che vedranno protagonisti gli abitanti della valalta; eventi preziosi perché daranno l’opportunità a noi e ai nostri soci di coltivare relazioni che sono la base di una società sana e coesa.

Conad Adriatico in pillole

Conad Adriatico prevede di chiudere il 2018 con un fatturato di 1.234 milioni di euro (+14,34% rispetto all’anno precedente). E’ cresciuta anche la quota di mercato 14,38 per cento (+0,86% rispetto al 2017), che vede la cooperativa leader in Abruzzo (27,68 per cento) e nel Molise (22,55 per cento); nelle Marche è attestata al 8,90 per cento, in Basilicata al 6,17 per cento e in Puglia al 9,61 per cento (fonte: GNLC – I° semestre 2018 ). 415 i punti di vendita in attività, per una superficie di 267.116 mq, 13 le parafarmacie, 3 i distributori di carburanti, 6 i corner Ottico, 7 i self 24 su 24 Conad. I soci imprenditori sono 261 e 5.576 i collaboratori (di cui 269 nella sede centrale e 5.507 nella rete di vendita). Il piano strategico di sviluppo 2017-2020 prevede un investimento di 115.379.861 milioni di euro, finalizzati a nuove aperture e all’ammodernamento della rete di vendita. L’alleanza tra Conad e il gruppo Finiper ha trovato nuova concretezza nell’operazione di affitto di ramo d’azienda a Conad relativa a 6 ipermercati con insegna Iper (44.083 mq di superficie di vendita) situati lungo la costa adriatica. Sono due le cooperative associate Conad coinvolte nell’operazione: Conad Adriatico e Commercianti indipendenti Associati. Nello specifico Conad Adriatico subentrerà nel corso del primo quadrimestre 2019 nella gestione commerciale degli ipermercati Iper di Ortona (Chieti), Città Sant’Angelo (Pescara), Colonnella (Teramo), Civitanova Marche (Macerata). Il forte radicamento territoriale dei soci e il sostegno alle economie locali sono punti qualificanti dell’attività di Conad Adriatico: con 858 fornitori locali sviluppa un fatturato di 246 milioni di euro a cui si aggiunge il valore delle ricadute sull’indotto locale.

Conad Adriatico nelle Marche

A fine 2018, nelle provincie di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata, Conad Adriatico prevede un fatturato di oltre 93 milioni di euro con una quota di mercato dell’ 8,90 per cento (fonte: GNLC-1° semestre 2018). La cooperativa è presente sul territorio con 44 punti di vendita per una superficie complessiva di 20.192 mq; 66 i soci imprenditori marchigiani. Il piano di sviluppo prevede per il periodo 2017-2020 un investimento di oltre 16 milioni di euro finalizzato all’apertura di nuovi punti di vendita e al consolidamento degli attuali posti di lavoro. Significativa anche la ricaduta sull’economia locale, consolidando il rapporto con 163 fornitori agroalimentari con i quali la cooperativa ha sviluppato un giro d’affari di oltre 89 milioni di euro. L’attenzione di Conad Adriatico al territorio si esprime attraverso il lavoro quotidiano dei soci, che s’impegnano ogni giorno a restituire alle comunità ciò che esse accordano loro in termini di fiducia. Un impegno portato avanti sotto forma di sostegno alle economie locali e al tessuto sociale, attraverso il supporto ad iniziative culturali, sportive e di solidarietà.

Nel corso del 2018 sono state numerose le iniziative sociali promosse dalla cooperativa e dai soci sul territorio. Aiuti concreti sono stati dati alle popolazioni colpite dal terremoto soprattutto attraverso la messa in sicurezza di alcuni edifici scolatici nelle Marche e in Abruzzo.

Sono stati realizzati e mantenuti gli Empori della solidarietà (Ascoli Piceno, Teramo, Macerata, Pineto – Te) dedicati alle persone e alle famiglie in difficoltà.

Alla Cooperativa sociale Primavera di San Benedetto del Tronto è stato dato un supporto per il completamento di un vivaio per l’avviamento al lavoro di giovani portatori di disabilità psichica.

Va inoltre ricordata la collaborazione biennale con l’istituto scolastico Isc Centro di San Benedetto del Tronto che si è tradotta nell’acquisto di un pianoforte e, attraverso l’iniziativa “Sostieni la tua scuola”, con il riconoscimento di un contributo, a fine anno, alle scuole del distretto, a fronte degli acquisti fatti con la carta fedeltà Conad. Un importante sostegno è stato dato alla Bocciofila centro anziani di San Benedetto del Tronto con l’acquisto di tute da gioco, borse e fornendo cesti a marchio Conad come premio per le gare.

Di rilievo anche la recente collaborazione con l’associazione Sanbeach Race, manifestazione sportiva, facente parte del circuito europeo, svoltasi a settembre sul lungomare ed organizzata dalle palestre locali. Sono molteplici inoltre le occasioni d’incontro e supporto realizzate dai soci in partnership con l’amministrazione comunale in occasione di altre iniziative sul territorio

Conad Adriatico: le origini

La storia di Conad Adriatico ha le sue radici proprio in questa terra. E’ nel pieno della crisi petrolifera degli anni ’70, che alcuni commercianti di Porto San Giorgio, San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno, assillati dalle difficoltà di approvvigionamento delle merci, decidono di costituire alcuni gruppi di acquisto in forma cooperativa. Il 16 marzo 1972, ventidue esercenti di Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Petritoli, Moterubbiano e Fermo costituiscono la società cooperativa a responsabilità limitata Ariete, con sede a Porto San Giorgio.

L’esperienza portata avanti dalla cooperativa Ariete si rivela ben presto di successo e altri esercenti vedono in quel modello la possibilità di consorziarsi per dare vita ad una nuova realtà economica finalizzata a fare acquisti in forma associata. Nascono la cooperativa Gasb (1972) di San Benedetto del Tronto e Grap (1973) di Ascoli Piceno.L’atto notarile di fusione per incorporazione delle tre società cooperative (Ariete, Gasb e Grap) porta la data del 29 dicembre 1978.

La sede della nuova cooperativa Ariete è trasferita da Porto San Giorgio a Moresco, sempre nel fermano, con magazzini ampi, uffici di adeguate dimensioni, personale qualificato ed una evoluta organizzazione del lavoro.

Ariete nel 1979 cambia denominazione in Piceno divenendo Conad Piceno e trasferendosi nel 1984 a Stella di Monsampolo del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, in un’area più baricentrica rispetto al territorio presidiato, con numerosi uffici e un grande magazzino di deposito. Nel 1995 Conad Piceno cambia nome in Conad Adriatico.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.