SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Non solo la demolizione. La situazione d’emergenza attorno al Ballarin sta portando con sé, in queste ore, tutta una serie di altre conseguenze che vanno dalla burocrazia alla logistica.

Mentre la ditta sta conservando il muro sottoposto al vincolo della Soprintendenza a Ovest, nella parte Sud la Croce Verde sta per traslocare. Gli uffici comunali, infatti, stanno chiudendo l’accordo di convenzione con la Onlus che quindi in tempi ragionevolmente brevi si trasferirà nella sua nuova sede: l’ex scuola di via Petrarca.

Ne dà notizia il sindaco Piunti durante i lavori della commissione lavori pubblici che si è riunita nel pomeriggio proprio per parlare del Ballarin. Il primo cittadino anticipa anche che è in fase di conclusione l’acquisizione dal Demanio di alcune aree attorno al vecchio stadio. La stessa sorte era toccata qualche anno fa proprio all’intera struttura mentre nelle prossime settimane diventeranno di proprietà del Comune anche Largo Borgonovo (lo spiazzale dietro la Curva Sud), e poi la piazza davanti alla Curva Nord assieme a via Marchegiani, via Morosini e una parte di Viale Colombo. “Questo ci darà più libertà di manovra” commenta lo stesso Piunti in riferimento a eventuali progetti di recupero dell’area.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.