Vacanze in Albania: traghetti e consigli di viaggio

Si tratta di una meta insolita per chi è abituato a nomi più frequentemente abbinati all’immagine del viaggio per svago e piacere. In realtà, è un Paese che, negli ultimi anni, è stato soggetto ad una notevole e positiva evoluzione anche dal punto di vista economico. Probabilmente favorita, se non principalmente causata, quest’ultima, dal fenomeno dell’emigrazione temporanea di alcuni dei suoi abitanti. Ciò è avvenuto verso Paesi, tra i quali anche l’Italia, in cui gli emigranti hanno potuto svolgere attività lavorative per un periodo, accumulando una certa ricchezza personale da poter poi reinvestire in patria. Per chi non avesse ancora intuito, stiamo parlando proprio dell’Albania.

 

Raggiungere l’Albania con i traghetti

È sicuramente una delle soluzioni ideali per visitare questo paese, favorita soprattutto dalla vicinanza delle coste italiane a quelle albanesi. Possiamo anche dire che può trattarsi di una soluzione preferenziale di spostamento rispetto ad altre, in quanto garantisce orari di partenza notevolmente diversificati, con una pluralità di offerte rispetto a quelle comunque garantite in generale da altre modalità di trasporto. Tra le compagnie di navigazione che offrono un servizio di collegamento via mare tramite traghetti tra l’Italia e l’Albania possiamo annoverare Adria Ferries, Grandi Navi Veloci, Ventouris Ferries, European Ferries. Traghetti con i quali è possibile imbarcarsi senza mezzi oppure con auto al seguito, o mezzi di locomozione personale diversi, come una moto o un camper.

 

I porti di partenza

Molti sono i porti italiani di partenza verso l’Albania, e si estendono da nord a sud in maniera tale da poter garantire una praticità di viaggio ai cittadini delle varie regioni italiane. Questo senza per forza dover sostenere un ulteriore viaggio piuttosto lungo per raggiungere il porto di imbarcazione che permetterà di attraccare nei porti albanesi di Tirana o Durazzo. Ci sono infatti i porti di partenza a Bari, a Trieste e ad Ancona. E per quanto riguarda il porto di Brindisi, esso permette di raggiungere una località turistica particolarmente rinomata dell’Albania: Valona. Oltre alla possibilità di raggiungere la meno nota Saranda, posta ai confini con la splendida Grecia.

 

Consigli utili prima di partire

A parte i consigli generici utilizzabili per qualsiasi tipologia di viaggio (in particolare per un viaggio di piacere e svago), riguardanti per lo più quello che è necessario ed indispensabile portare con sé e ciò che invece può essere lasciato tranquillamente a casa – in quanto recuperabile sul luogo o non indispensabile per il periodo della vacanza -, ci preme sottolineare l’importanza delle condizioni climatiche del luogo di arrivo. Elemento non sottovalutabile, in quanto potrebbe influire, e non di poco, su scelte che se non azzeccate potrebbero turbare la piacevolezza del soggiorno. Considerato il fatto che, comunque, l’Albania vanta un clima di tipo mediterraneo abbastanza simile a quello che viviamo qui in Italia, possiamo dire che le stagioni in linea di massima possono essere equiparate. E questo potrebbe orientarvi adeguatamente sulle vostre scelte senza particolari difficoltà.

Il suggerimento è, comunque, quello di guardare le previsioni meteo in prospettiva che sono in genere piuttosto affidabili. Un consiglio ulteriore, che ci sentiamo di aggiungere, è quello di godervi questa vacanza il più possibile e di non mancare di visitare in qualsiasi stagione le splendide coste albanesi. Se, invece, amate la vita notturna, Tirana rappresenta sicuramente la scelta migliore.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 793 volte)