GROTTAMMARE – La consigliera comunale di Grottammare del Movimento Cinque Stelle, Alessandra Manigrasso, propone alla città un progetto di Grottammare Plastic Free Challenge, ovvero di una riduzione, fino all’azzeramento, nella produzione di rifiuti plastici almeno nell’ambito dei consumi dell’ente comunale. Di seguito una nota stampa. Al prossimo consiglio comunale verrà presentata una mozione in merito.

Con entusiasmo abbiamo accolto la sfida che il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha lanciato a partire dal ministero che guida e a  cascata a tutti gli enti pubblici.

“Ognuno di noi deve dare qualcosa a questo paese”,  le istituzioni devono dare il buon esempio, ogni cittadino deve fare la propria parte. Questo appello ha un obiettivo grande ridurre la quantità dei rifiuti prodotti, migliorare e valorizzare la racconta differenziata e diminuire il ricorso a materie prime non rinnovabili. È nostro auspicio che anche il nostro Comune e i residenti facciano la propria parte, prevedendo la sostituzione di stoviglie usa e getta in materiale biodegradabile e riutilizzabile. Quindi il divieto in tutte le manifestazioni, fiere, sagre organizzate con il patrocinio del comune, nei servizi di mensa scolastica, commerciali e per tutte le utenze domestiche all’uso di stoviglie usa e getta (PS, PP, PVC).

Il nostro impegno, la nostra sensibilità la presenteremo nel prossimo consiglio comunale sicuri che sia condivisa.

Sin da ora possiamo  sostenere che nella commissione Politiche del Territorio alla presentazione della nostra mozione ci avvarremo di esperti  che ci illustreranno conseguenze sugli ecosistemi marini dei rifiuti plastici in mare e del problema economico del loro smaltimento, si pensi ai orti costi per la pulizia delle coste.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.