PORTO SANT’ELPIDIO –  Alle prime ore del 22 novembre è stata sfondata la porta di ingresso della pizzeria “Rosmarino” a Porto Sant’Elpidio.

Un passante, sentiti i rumori, ha subito chiamato il 112. La pattuglia dei carabinieri locali, e in seguito del Radiomobile di Fermo, era proprio a pochi metri dal luogo è giunta sul posto ha visto il soggetto fuggire di corsa con il bottino in mano, fondo cassa per 200 euro.

L’uomo è stato fermato ed identificato, trovato in possesso di un martello con cui aveva forzato la porta, ed è stato portato in caserma per l’arresto.

Pluripregiudicato e tossicodipendente, già noto alle forze dell’ordine, è stato processato oggi ottenendo gli arresti domiciliari presso una struttura di recupero per tossicodipendenti ad Urbino.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.193 volte)