FERMO – La Squadra Mobile di Fermo, unitamente a personale delle unità cinofile della Guardia di Finanza di Fermo e personale del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, ha rintracciato sulla costa fermana un cittadino del Marocco, di circa 20 anni, nella serata del 19 novembre.

Il ragazzo, resosi conto della presenza del cane antidroga, ha tentato di disfarsi di un involucro che conteneva al suo interno 6 confezioni termosaldate di sostanza stupefacente (pronta per essere immessa sul mercato).

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, oltre ad un importante somma di denaro in contanti, è stato sequestrato un bilancino di precisione utilizzato per il confezionamento in dosi di sostanze stupefacenti.

Il giovane, risultato clandestino sul territorio nazionale, è stato denunciato anche per la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.