Video Pier Paolo Flammini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Seconda vittoria stagionale per la Samb nella partita complessivamente più convincente per i rossoblu quest’anno.

Franco Fedeli: “Quando questa squadra vuol giocare sa giocare, va dato atto a questo mister di aver rivitalizzato alcuni giocatori e aver cambiato le cose. Anche il nuovo Ds mi dà buone sensazioni.

Dopo una settimana di lettere e contro lettere è arrivata una bella vittoria, speriamo di continuare a scriverci se le cose vanno così. Siamo stati migliori di loro e potevamo fare più gol. Mi dispiace per Di Massimo perché aveva fatto una bella azione. Forse così scarsi non eravamo come rosa. Mi è piaciuto Rocchi.  Pegorin bene? Non vorrei toccare certi tasti perché l’ultima volta ho parlato di portieri sono finito su tutti i giornali d’Italia (scherza n.d.r.)”.

VIDEO

Domenico Toscano (mister Feralpisalò): “Potevamo fare meglio ma oggi la Samb ha meritato per le qualità e aggressività che ha messo in campo. Peccato, perché a fine primo tempo con Parodi potevamo rimetterci in carreggiata. I ragazzi li avevo avvisati perché questa Samb si è trasformata nelle ultime 4 o 5 partite e ha tutte le qualità per stare nelle parti alte della classifica. I nostri obiettivi? Fare meglio dell’anno scorso. Io credo che solo la Ternana sia fuori portata”.

Francesco Rapisarda: “Il gol è stato una grossa liberazione. Nelle ultime partite, al di là di Vicenza, abbiamo fatto sempre grosse prestazioni. Siamo sulla strada giusta. Io oggi meglio del solito? L’ho detto più volte, Rapisarda fa bene quando la Samb fa bene. Sono stato trovato di più dai cambi di gioco? Oggi di sicuro la partita permetteva di trovare più spazi dalla mia parte perché loro lasciavano spazi stringendo i centrocampisti.” Samb a porta inviolata. “Secondo me siamo gli stessi delle ultime partite, forse abbiamo avuto più fortuna”. Meriti della cura Roselli? “Ormai la cura Roselli è finita, il mister è con noi da 2 mesi”.

Giorgio Roselli: “Da qualche partita la squadra sta in campo meglio, è più compatta e se la gioca con tutti; due mesi fa questo non era possibile. Grazie ai ragazzi che sono molto validi e che ora stanno diventando una squadra. Certo, il calcio è anche episodi perché potevamo fare il 3-0 ma loro potevano anche pareggiare e se avessero giocato in 11 ce la saremmo sudata questa vittoria. Alcuni difetti ci sono ancora e non dobbiamo esaltarci oggi. Così come non dovevamo abbatterci dopo altri risultati negativi delle scorse settimane. Nel calcio si fa presto a tornare indietro e metto in conto che in futuro ci saranno degli intoppi. Questa partita è figlia dei punti persi contro il Pordenone e il Vicenza, i ragazzi hanno capito i loro errori”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.