SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il circolo tennis Maggioni ha presentato la nuova stagione sportiva e lo staff tecnico che seguirà gli atleti della società sambenedettese impegnati sia a livello agonistico che nei corsi dedicati ai bambini e ai ragazzi.

Il presidente del circolo, Afro Zoboletti, ha annunciato con entusiasmo la collaborazione con il maestro Simone Vagnozzi, allenatore del tennista Marco Cecchinato, attualmente ventesimo nella classifica Atpdel ranking mondiale, il quale ha vinto il suo primo incontro in un torneo Challenger proprio a San Benedetto, e l’atleta ascolano Stefano Travaglia, centotrentesimo al mondo.

Simone Vagnozzi, coach di alto livello, è stato scelto proprio per proseguire il percorso di crescita del circolo Maggioni, che si vuol porre come punto di riferimento per i giovani tennisti marchigiani e abruzzesi, altrimenti costretti a trasferirsi fuori regione.

Attualmente sono quaranta i ragazzi tra i dieci e i diciotto anni impegnati a livello agonistico che si allenano a San Benedetto.
Il nuovo direttore sportivo sarà Luigi Valentini, che succede a Leonardo Grossi. Faranno parte dello staff anche il maestro Luca De Berardini, responsabile del settore agonistico e Mattias Paolicelli, preparatore atletico.

Il circolo tennis Maggioni parteciperà al campionato nazionale di serie B, che partirà il prossimo aprile, con una squadra composta da giovani cresciuti nel proprio vivaio tra cui Andrea Attrice, Piercarlo Cocciò, Cristian Valentini, Davide Gabrielli, Davide Melchiorre e Luigi Castelletti, insieme al maceratese Edoardo Lamberti. Verrà inoltre disputato anche un campionato di serie C, oltre ai macro raduni che vedranno già domenica prossima la partecipazione di più di cento bambini tra i sette e dieci anni alle prime armi e al settore del Paddle in continua crescita, per il quale è stato appena aperto un secondo campo da gioco.

Il presidente Afro Zoboletti e il neo direttore sportivo Valentini hanno concluso l’incontro con l’auspicio di poter vedere presto l’inizio dei lavori per la trasformazione del campo in erba sintetica, situato nella parte est degli impianti Maggioni, in uno per gioco veloce in cemento. “Per la crescita dei ragazzi – hanno dichiarato – è necessario far crescere le strutture. Per Natale vorremmo che il Comune recepisca l’urgenza di rinnovarle. Dopo più di trenta anni, è necessaria la realizzazione di ambienti che la rendano adatta ad ospitare eventi di livello, come un ristorante o una sala stampa. I progetti presentati non richiedono contributi pubblici o aumenti delle volumetrie, ci auguriamo che a livello amministrativo possano essere risolte le questioni burocratiche”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.