NOTARESCO – I carabinieri della stazione di Notaresco, nel Teramano, hanno arrestato un 56enne del luogo per aver violato le disposizioni del giudice che gli vietava di avvicinarsi ad una donna di 46 anni di Notaresco che perseguitava da diversi mesi.

Infatti l’uomo era stato raggiunto dal provvedimento firmato dal Gip del tribunale di Teramo a fine luglio perché contro di lui c’era un’indagine su atti persecutori nei confronti della donna.

L’uomo, però, successivamente in tre diverse circostanze è stato fermato nelle immediate vicinanze dell’abitazione della donna. Una volta era stato trovato anche in possesso di un coltello lungo 15 centimetri.

Su segnalazione dei carabinieri il Gip ha inasprito il provvedimento, disponendone l’arresto “in considerazione della sua pericolosità sociale” si legge in una nota.

L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 637 volte)