SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ascoltare fa sempre bene. Dopo il terremoto politico che ha causato l’uscita di Rosaria Falco dalla maggioranza, unito a dichiarazioni al vetriolo dell’ex consigliera del gruppo Siamo San Benedetto, Piunti tira le fila del centrodestra.

Il primo cittadino ha iniziato un giro di consultazioni fra i gruppi consiliari che reggono la sua maggioranza. I primi a bussare alla porta del suo ufficio sono stati nel pomeriggio di ieri quelli del gruppo Fratelli d’Italia che conta su Gianni Balloni e Giacomo Massimiani e che ha in dote in Giunta l’assessore Pierluigi Tassotti. “I malesseri vanno affrontati” ci dice proprio Gianni Balloni, che abbiamo contattato per un resoconto del tavolo con Piunti. “Abbiamo parlato ma adesso è il momento di agire” chiosa il capogruppo Fdi che usa un parallelismo con la sua professione: l’avvocato: “Per il lavoro che faccio sono uno che parla molto ma ciò che mi rassicurano sono le sentenze”.

Balloni, che bolla anche un eventuale passaggio di Pasqualino Marzonetti nel suo gruppo come “voci di calciomercato” evidentemente si riferisce al rimpasto di Giunta su cui molti ormai spingono in maggioranza e che sembra sempre più inevitabile. Degli stessi argomenti il primo cittadino parlerà oggi anche col suo “battaglione più folto”, la lista Piunti Sindaco mentre nei prossimi giorni sarà la volta di Forza Italia e poi di Siamo San Benedetto, che in questo momento rappresenta la concentrazione di forze più delicata per gli equilibri su cui si regge il centrodestra in consiglio e pure nei piani più alti del governo cittadino, dopo l’improvviso dimezzamento del gruppo con le uscite di Emidio Del Zompo e della stessa Falco.

 

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.