ASCOLI PICENO – È stata davvero “Una Giornata per Bene“, quella organizzata da “Amici per la gola” con la partecipazione della Fondazione Carisap sabato 10 novembre alla Bottega del Terzo Settore di Ascoli. E non poteva essere altrimenti per l’esordio del progetto “Piceno&Friends“: relatori di qualità e spigliati, ottima presenza di pubblico a tutti i 21 seminari organizzati, degustazioni di prelibatezze del territorio Piceno e approfondimenti sociali ed economici di notevole ampiezza, a partire dall’Agricoltura Sociale e dalle molte realtà che si stanno adoperando in questo settore per arrivare a vere e proprie lezioni di marketing territoriale.

Seminario su “Gli oli del Piceno: le varietà. le caratteristiche e degli abbinamenti” 

 

“Un’ottima soddisfazione per noi di Amici per la Gola, l’affluenza è stata davvero alta sia da parte degli operatori del settore enogastronomico e ristorativo ma anche molti ragazzi delle scuole – spiega Laura Di Pietrantonio, la coordinatrice del progetto, al termine dell’incontro – Questa giornata è stata pensata proprio per essere formativa nei confronti del territorio, perché la prima cosa che occorre sapere sono i prodotti che il territorio genera e capirne la qualità. Con questi 21 seminari speriamo di aver dato le informazioni utili su come riconoscere i prodotti, dall’olio al vino, dal cioccolato alla birra, dal formaggio ai salumi al tartufo”.

Progetto che è stato avviato con l’evento “Una Giornata per Bene” che rientra nel progetto “Piceno&Friends”, lanciato dalla Fondazione Carisap per valorizzare l’enogastronomia nelle zone colpite dal terremoto; il secondo appuntamento sarà il Carbonella Fest a Foce di Montemonaco, il primo festival italiano di cottura alla grilla mentre a settembre 2019 ci si sposterà a Castel Trosino Osterie in Festa dedicato alla cucina popolare e delle osterie. Il ciclo poi si ripeterà a partire da “Una Giornata per bene”.

Seminari ed eventi che hanno l’obiettivo di aiutare l’Agricoltura e la Ristorazione Sociale, grazie al sostegno raccolto anche tramite le offerte di questa prima giornata: in questo modo vengono reinserite nella società persone con disabilità fisica o intellettuale grazie sempre al ruolo del cibo, dalla sua coltivazione alla sua preparazione e vendita.

Un momento del seminario sull’Agricoltura Sociale

 

Per “rivivere” i sapori e l’atmosfera di “Una Giornata per bene” vi consigliamo di vedere il nostro video e di scorrere la nostra galleria fotografica.

Seminario “Caffè: per la qualità non basta dire arabica”

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.