TERAMO – Nella mattinata odierna, 10 novembre, agenti della Volante e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, con l’ausilio anche di un elicottero della Polizia di Stato, hanno effettuato attività di controllo straordinario del territorio in Teramo, con particolare attenzione ad alcuni siti “sensibili” che, anche su segnalazione di cittadini, sono considerati come frequentati da utilizzatori di stupefacenti e da spacciatori.

L’attività di polizia si è concentrata in aree periferiche della città, nei pressi di alcuni Istituti scolastici superiori, in Piazzale San Francesco e sul lungofiume. In questa ultima area verde i poliziotti hanno avvertito la tensione che hanno manifestato due giovani seduti sul prato, in un parco, alla vista dall’autovettura di servizio.

I due sono stati quindi prontamente bloccati anche perché non è sfuggito ai poliziotti che avevano gettato in terra le sigarette, meglio definibili “spinelli”, nonché una bustina in cellophane che è risultata contenere marijuana in un cespuglio vicino.

Per i ventenni, entrambi di Castelnuovo Vomano, non è rimasto che ammettere di fare uso personale di marijuana, sotto forma di spinello.

Per i due è scattata la segnalazione al Prefetto, mentre è stata avviata l’attività di indagine volta ad acquisire elementi utili su chi ha ceduto lo stupefacente ai due ragazzi.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 592 volte, 2 oggi)