SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è riunito, a Pescara, nella sede della Regione Abruzzo, il primo Tavolo tecnico delle Regioni interessate al tracciato della Ciclovia Adriatica che parte da Venezia e si sviluppa, lungo la costa del Mare Adriatico, fino al Gargano. All’incontro, organizzato dalla Regione Marche, capofila del progetto e dalla Regione Abruzzo, hanno partecipato il Veneto, l’Emilia – Romagna, il Molise e la Puglia.

“C’è unanimità e condivisione nella determinazione di realizzare un investimento strategico nazionale in grado di migliorare la vivibilità dei centri coinvolti, elevare la qualità ambientale dei territori attraversati, promuovere stili di vita corretti attraverso l’incentivazione della mobilità dolce”, commenta la vice presidente Anna Casini.

Durante i lavori di Pescara è stato condiviso il protocollo di intesa da sottoscrivere con il ministero Infrastrutture e Trasporti per la realizzazione della ciclovia. Sono state anche pianificate tutte le attività necessarie alla predisposizione della documentazione per il bando di gara del progetto.

“La Regione Marche, in quanto soggetto capofila – ricorda Casini – dovrà raccordare tutte le attività di finanziamento, progettazione e realizzazione delle opere. Inoltre si occuperà dell’erogazione delle risorse, del monitoraggio e della rendicontazione finale. I fondi per la realizzazione dell’opera saranno assegnati, nei prossimi giorni, con decreto del Ministero al quale le Regioni hanno dato l’intesa. Verrà riconosciuto un primo stanziamento di 16 milioni di euro per la realizzazione dei primi lotti funzionali”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)